Selenite: Proprietà, 7° Chakra, 13 Usi, Significato e Benefici in Cristalloterapia

Condividi Questo Articolo!
(Last Updated On: 24 Novembre 2021)
Selenite grezza
Selenite, foto di Eurico Zimbres

Le Proprietà Spirituali, Metafisiche e i Benefici della Selenite in Cristalloterapia

  • Le proprietà della Selenite consentono di entrare in contatto con il Sé Superiore, permettono di sentirsi guidati nelle decisioni da prendere, allineano tutti gli aspetti della personalità e ancorano questa nuova consapevolezza al corpo fisico

  • La Selenite dona chiarezza, concentrazione ed elasticità mentale, è una pietra indicata nei periodi difficili e stressanti
  • Le proprietà della Selenite aiutano a non identificarsi con le proprie emozioni, permettono di raggiungere un equilibrio emotivo, rafforzano il carattere e la forza di volontà, è una pietra utile da usare nei cambiamenti
  • È una pietra è indicata per le persone influenzabili, a chi non sa dire di no e a chi antepone i bisogni degli altri ai propri, insegna il rispetto e l’amore per se stessi
  • Grazie alla sua luce la Selenite attiva i chakra transpersonali, viene usata durante i trattamenti o la meditazione per rimuovere i blocchi energetici dal corpo fisico ed eterico
  • Si può ricorrere alla Selenite quando non si ottengono risultati con altri cristalli, grazie alle sue proprietà metafisiche rimuove gli ostacoli e le resistenze inconsce che impediscono il processo di guarigione
  • Permette di accedere a segreti e informazioni di vite precedenti e future, può essere usata in meditazione per inviare preghiere ed energie di guarigione alla Terra
  • Le proprietà della Selenite la rendono un potente alleato dei guaritori spirituali poiché affinano la loro capacità di vedere l’aura, le forme pensiero bloccanti, le congestioni energetiche e spingono ad operare per il bene
  • La Selenite aiuta a raggiungere il successo nel lavoro perché sviluppa l’intuito, la capacità di comprendere tutti gli aspetti di una situazione e non farsi ingannare dalle apparenze

Cuore in SeleniteCuore in Selenite
Geobijoux

Compralo su il Giardino dei Libri

Le Proprietà Terapeutiche e i Benefici della Selenite in Cristalloterapia

  • La Selenite (grazie al suo legame con gli elementi acqua e aria) consente all’energia di circolare nel corpo tramite l’acqua e i fluidi, favorendo la salute, promuovendo l’equilibrio biochimico e riparando la struttura delle cellule
  • Allinea la colonna vertebrale con i corpi sottili dell’aura, contrasta gli effetti dei radicali liberi e migliora il funzionamento del sistema endocrino
  • Le proprietà della Selenite vengono impiegate per trattare le malattie terminali, il cancro e contrastare i disturbi epilettici
  • È una pietra benefica per trattare i disturbi del sistema nervoso e degli organi riproduttivi
  • Rende la pelle e la muscolatura più elastiche, contrasta l’invecchiamento delle ossa, è indicata per i disturbi delle ossa e della rigenerazione cellulare

Selenite in Pietre Grezze Sacchetto da 1 Kg.
Selenite in Pietre Grezze Sacchetto da 1 Kg.

Compralo su il Giardino dei Libri

Come Purificare, Caricare e Usare la Selenite in Cristalloterapia e i Chakra Associati

Metodi Adatti: terra, incenso, argilla, drusa, reiki, suono, respiro, pensiero, pendolo, luce lunare piramide, simbolo Antahkarana, circuito disimpregnatore

Metodi da Evitare: sale, acqua, fiori di Bach, terra, luce solare

Metodi Adatti: luce lunare, drusa, piramide, punte di Quarzo Ialino

Metodi da Evitare: terra, luce solare

  • Controindicazioni per l’uso della Selenite in cristalloterapia:
    • Non attivare una bacchetta di Selenite quando si è fisicamente debilitati (a causa di raffreddore o influenza ad esempio) o nel caso in cui siano stati assunti farmaci nelle precedenti 48 ore
    • Non maneggiarla troppo a lungo, è una pietra idrosolubile e la sudorazione delle mani la rovina facilmente
    • Evita di metterla sotto il cuscino o portarla in tasca, ricorda che è una pietra molto fragile (meglio posizionarla sul corpo durante i trattamenti o in una stanza)
  • Affinità e combinazioni della Selenite con altre pietre e cristalli:
    • La bacchetta di Selenite lavora bene con il Quarzo Affumicato, in particolare quando si vogliono trattare traumi, shock e disturbi post traumatici.Le energie di queste due pietre penetrano attraverso l’aura chiusa e consentono di rilasciare le tensioni dalle memoria cellulare, facendo sentire purificati e più leggeri
  • Come usare la Selenite in cristalloterapia:
    • 1. Usala per attivare i chakra transpersonali: tienila vicino a te quando mediti e visualizza una luce bianca che scende dai chakra transpersonali, attraversa tutto il corpo e arriva fino ai piedi
    • 2. Posizionala sul settimo chakra per avere chiarezza mentale, quando non riesci ad essere lucido o quando hai bisogno di sgombrare la mente dai pensieri
    • 3. Posizionala in casa o ai quattro angoli di una stanza per creare una barriera di luce che ti proteggerà dalle energie negative
    • 4. Se stai affrontando un periodo difficile, tieni in mano una bacchetta di Selenite (meglio ancora se contiene bolle d’acqua) per non lasciarti dominare da paura, rabbia o ansia
    • 5. Se fai massaggi o sei un terapeuta puoi mettere una Selenite sotto il letto per individuare più facilmente le zone del corpo contratte, eliminare i blocchi energetici e allineare i chakra (è un ottimo regalo per insegnanti e terapeuti spirituali!)
    • 6. Posizionala sul sesto chakra (chakra del terzo occhio) per accedere alle informazioni immagazzinate nella pietra o per aumentare la probabilità di uscire dal corpo e compiere un viaggio astrale
    • 7. Se possiedi una varietà di Selenite trasparente (o particolarmente chiara) usala per aumentare i tuoi poteri telepatici e per canalizzare più facilmente
    • 8. Posiziona una Selenite sul settimo chakra (chakra della corona) per comprendere la missione della tua vita ed entrare in contatto con il mondo spirituale e con tutte le creature viventi del cosmo
    • 9. Quando mediti sfiorala con punta delle dita per accedere a ricordi di vite passate o informazioni riguardanti le vite future
    • 10. Lascia una Selenite sulla scrivania per proteggerti dallo stress dell’ufficio, dai colleghi invadenti e dalle loro cattive abitudini
    • 11. Se non hai ottenuto miglioramenti con le altre pietre prova ad utilizzare o indossare la Selenite, ti aiuterà a rimuovere i blocchi inconsci che ti impediscono di raggiungere il successo
    • 12. Puoi usare una lastra di Selenite per purificare e caricare le altre pietre posizionandole sopra
    • 13. Fissa con lo sguardo una sfera di Selenite con effetto Occhio di Gatto quando mediti per avere chiarezza mentale e connetterti con l’Universo e il tuo Sé Superiore

Lampada Selenite 25 cmLampada Selenite 25 cm
Senza base. Naturale e perfetta da accendere durante la meditazione

Compralo su il Giardino dei Libri

Le Proprietà Magiche della Selenite e gli Usi negli Incantesimi e nei Rituali Magici

  • La Selenite è una pietra protettiva, circonda la persona o la stanza in cui è posta con uno scudo di luce angelica che protegge dalle energie e dalle entità maligne
  • La sua struttura interna è in grado di memorizzare gli avvenimenti che accadono nell’ambiente in cui è collocata, conserva i ricordi di maghi, streghe, alchimisti, maestri spirituali e di tutti coloro che hanno impresso in questo cristallo gli insegnamenti che volevano tramandare nel corso del tempo
  • Può essere utilizzata nei riti e negli incantesimi per ottenere pace, armonia, per aumentare i poteri psichici, per purificarsi, per rinforzare il corpo fisico, per riconciliare gli innamorati, portare fortuna, mettere fine a una fase stagnante e aumentare la fertilità
  • La Selenite è associata al segno zodiacale del Toro e alla Luna
  • In numerologia la Selenite è associata al numero 8

Le Proprietà Chimiche e Fisiche della Selenite e i Benefici in Cristalloterapia

  • La Selenite (da non confondere con la Pietra di Luna, in quanto sono due pietre diverse) è una varietà di gesso cristallino, in particolare un solfato di calcio che tende a formarsi per stratificazione (dando origine alla particolare forma della Selenite)
  • Il nome Selenite deriva dalla dea greca Selene, al quale era consacrata per via della luce riflessa quando attraversa la pietra, che ricorda quella lunare
  • Sistema Cristallino (clicca qui per saperne di più): Monoclino
  • Processo di Formazione (clicca qui per saperne di più): Secondario
  • Classe Minerale (clicca qui per saperne di più): Solfati
  • Formula Chimica (clicca qui per saperne di più): Ca SO4-2(H2O)
  • Colore: bianco, trasparente
  • Rarità: comune
  • Provenienza Selenite: Inghilterra, Stati Uniti, Messico, Russia, Austria, Grecia, Polonia, Germania, Francia, Sicilia
  • Provenienza Selenite Hourglass: Great Salt Plains in Oklahoma (Stati Uniti)
  • Durezza: 2

Fonti e Bibliografia

Condividi Questo Articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *