Le Proprietà della Turchese in Cristalloterapia



(Articolo Aggiornato il 31 Marzo 2019)


Le-Proprietà-della-Turchese-grezza-in-Cristalloterapia

Le Proprietà Spirituali della Turchese

  • Pietra dell’Antico Testamento, nota fin dai tempi antichi per le sue proprietà la Turchese veniva apprezzata come pietra portafortuna, che proteggeva i viaggiatori e preservava dagli incidenti e dai pericoli, in Grecia e in Turchia veniva appesa nei finimenti dei cavalli e dei muli per proteggere dalle cadute

  • Si tramanda che le proprietà della Turchese la rendessero capace di scurirsi o schiarirsi a seconda dei cambiamenti di salute della persona; Giovanni Senzaterra ne indossava una perché a suo parere rivelava la presenza di veleni cambiando colore
  • Amata ancora oggi dagli Indiani d’America, per i quali rappresenta il simbolo del cielo e il respiro della vita la Turchese ricorda all’essere umano di essere una creatura spirituale
  • In cristalloterapia la Turchese è considerata pietra di saggezza, fortifica e rasserena la mente e il corpo apportando una sensazione di benessere e allegria, favorisce la fortuna e il successo professionale, specialmente alle donne
  • La Turchese è una pietra dalle proprietà mistiche e purificatrici, grazie alle sue alte vibrazioni protegge dal malocchio e dalle malelingue, in cristalloterapia è considerato un potente antidoto contro la magia nera, le maledizioni, gli incantesimi e altri influssi negativi
  • Le proprietà della Turchese facilitano la comunicazione tra gli esseri umani, utile alle persone che devono parlare in pubblico conferendo forza alle loro parole e per proteggere da critiche negative, per proteggersi dalle critiche negative e dare forza alle proprie parole gli oratori la devono portare al collo o tenerla in mano
  • Molto rasserenante, le proprietà della Turchese sono utili a chi è troppo sensibile proteggendolo dalle influenze esterne e donando sicurezza
  • Le proprietà della Turchese aiutano a prendere in mano le redini del proprio destino facendo prendere coscienza del fatto che spesso si è gli unici responsabili ed artefici degli avvenimenti della propria vita, permettendo di trovare soluzioni creative ai problemi e a distinguere ciò che per noi è buono o cattivo
  • Aztechi, Incas e Persiani attribuivano alla Turchese il potere di comunicare con le forze celesti; gli aztechi consideravano l’importanza di un uomo, dal numero di turchesi che possedeva. I Tibetani ancora oggi credono che la Turchese rappresenti l’azzurro divino e la usano per farne oggetti di culto da utilizzare durante le cerimonie religiose
  • Le proprietà della Turchese sviluppano sentimenti amichevoli verso il prossimo e senso di lealtà, favorisce l’amore e l’amicizia e ristabilisce le relazioni interrotte, smorza i dissidi familiari, stimola pensieri elevati
  • La Turchese aiuta a manifestare le qualità spirituali sul piano fisico, armonizza il fisico con i regni superiori, sviluppando la capacità di essere una guida saggia e rispettosa degli altri
  • La Turchese può essere di grande aiuto nel realizzare i propri desideri specialmente se viene associata all’Ambra: entrambe le pietre si possono programmare e attivare quando si vuole risolvere qualche problema o combattere qualsiasi malattia. Strofinandole tra le mani si fanno opportune affermazioni atte a rifiutare ciò che non si desidera del tipo: “Non voglio…non lo accetto…non lo permetterò e non succederà ecc..”
  • Le proprietà della Turchese calmano e allo stesso tempo rendono dinamici e vigili, riconducono l’ipersensibilità entro confini gestibili, riducono le forme di estremismo e vittimismo, rafforzano e accrescono l’autostima
  • Pietra di visione viene paragonata al falco e l’aquila che hanno incredibili poteri di visione, volando ad altezze di centinaia di metri, riescono a vedere non solo l’immagine totale del panorama sotto di loro, ma riescono anche a discernere i movimenti del più piccolo topo sulla terra o pesce sott’acqua
  • Spesso la Turchese contiene della Pirite che sta a simbolizzare il ritorno della saggezza dei cieli a livello della terra, così come l’abilità di percepire i disparati aspetti di sé stessi e di integrarli in un’immagine intera della propria esistenza totale
  • La Turchese simboleggia il matrimonio della terra e del cielo incarnando le energie di tutti i quattro elementi (acqua, vento, fuoco, terra), mostrando che si può ritornare all’unicità e all’unità del Grande Spirito dell’Universo equilibrando tutte le polarità e i dualismi del regno fisico, incarna il potere dello spirito, del cielo, armonizza il fisico con i Regni Superiori
  • Le proprietà della Turchese sviluppano notevole intuizione e sensibilità psichica, favoriscono gli spazi meditativi, la preveggenza e la divinazione, veniva usata dagli sciamani per prendere contatto con gli antenati
  • Durante la meditazione la Turchese calma il corpo, le emozioni e la mente razionale, posta sul 6° chakra induce pensieri positivi, stimola la vista superiore, la percezione psichica e il collegamento psichico al Grande Spirito
  • Il seguente esercizio aiuterà a riscattare antiche esperienze. Ci sono esperienze del nostro passato che abbiamo sepolto e dimenticato e riportarle alla coscienza, spesso può.aiutarci ad orientarci meglio nella nostra vita. Questo esercizio può essere fatto per più giorni consecutivi e preferibilmente all’imbrunire. Sdraiati sulla schiena con gambe allungate e unite, braccia distese leggermente staccate dal corpo, collocheremo una Turchese sul 5° chakra e con gli occhi chiusi ci concentreremo sulla respirazione. Inspireremo e espireremo dal naso con respiri sempre più lunghi e profondi. Lasciamo semplicemente fluire i nostri pensieri verso il passato, senza emettere giudizi sulle nostre emozioni o azioni nostre o degli altri.Saremo semplici osservatori e spettatori di un film sulla nostra vita. Al termine dell’esercizio ci riposeremo e dirigendo lo sguardo verso il 6° chakra, visualizzeremo un punto di luce azzurra. Interiorizzeremo le sensazioni sperimentate e recupereremo i ricordi, ora molto più nitidi, per poi riflettere su di essi
  • La Turchese offre una protezione divina a chi la utilizza, in cristalloterapia viene chiamata “spugna delle negatività” in quanto assorbe le negatività sia fisiche che psichiche
  • Protegge l’aura dalle vibrazioni basse (e dalle entità negative) provenienti dal mondo spirituale e potenzia al contempo le vibrazioni alte provenienti dal cosmo e dagli spiriti naturali, che donano forza e solidità
  • Le sue proprietà allineano tutti i chakra creando un canale libero per fornire nutrimento e energia creativa, ottima nei momenti di stanchezza, depressione (ha un forte potere antidepressivo) ed esaurimento, aiuta ad incanalare il prana attraverso il respiro, facilita il collegamento fra il 4° chakra e il 5° chakra, pietra calmante a livello globale, è un importante equilibratore emozionale e particolarmente utile contro l’ansia
  • Si dice che aiuti a vivere una vecchiaia gradevole e senza gravi problemi concedendo anche una morte dolce e serena
  • In cristalloterapia si ritiene che la Turchese possa venire in aiuto nell’importante funzione evolutiva di riportare alla memoria conoscenze e poteri dimenticati, ci aiuta a scoprire le cause che hanno determinato gli eventi che viviamo
  • Questa pietra risveglia il senso della bellezza e il desiderio di aumentare le cose belle sul pianeta
  • La Turchese infonde calma e aiuta quando siamo assaliti dalla paura del buio, dell’ignoto o dall’angoscia di sentirsi separati dalla Luce, trasmuta la paura in pace, è la pietra simbolo della presenza Divina sulla Terra
  • Nella tradizione apache la Turchese è la pietra sacra per eccellenza: portarla significa mantenere un legame armonico con gli spiriti celesti
  • Portata al collo come collana (5° chakra) svolge una funzione protettiva, stabilizza l’umore, promuove l’intuizione, rende al tempo stesso vigili e dinamici
  • Favorisce la conoscenza interiore, stimola il desiderio di indipendenza fisica ed emotiva
  • Pietra dei commercianti, si dice che una Turchese con il simbolo dell’Acquario inciso faccia guadagnare loro tutto quello che vogliono
  • Favorisce la gioia ed è uno splendido regalo, in quanto garantirà al ricevente grande felicità
  • Una Turchese impiegata sul 5° chakra permette di esprimersi con amicizia e lealtà
  • La Turchese utilizzata negli incantesimi per attrarre nuovi amori o nuovi amici in particolare, ma anche soldi, salute e bellezza
Le-Proprietà-della-Turchese-burattata-in-Cristalloterapia

Le Proprietà della Turchese

  • In cristalloterapia le proprietà della Turchese vengono impiegate nelle terapie per smettere di fumare
  • Una Turchese collocata sull’addome vince le tensioni, dona forza e energia, è un ottimo ricostituente fisico, è risolutiva contro i deperimenti organici, l’anoressia e lo stato fisico che l’accompagna
  • Le sue proprietà neutralizzano gli stati di acidità, indicata nella gotta, reumatismi e artrite, indicata per i problemi dello stomaco
  • Stimola il metabolismo, bilancia il sistema nervoso, riduce spasmi, dolori, emicranie e infiammazioni
  • La Turchese produce aumento della forza muscolare, fissata con un cerotto o nell’unguento allevia dolori muscolari, aumenta la forza muscolare
  • Disintossica il fegato, rafforza i reni (indossarla insieme alla magnesite per evitare la formazione di calcoli), agisce come disintossicante
  • Le proprietà della Turchese sono benefiche per la circolazione sanguigna, varici, serve per l’ossigenazione del sangue e dei tessuti, aiuta a mantenere la pelle fresca e giovane
  • Adatta ai bambini perché ne favorisce la crescita e li protegge
  • Le sue proprietà svolgono un’azione positiva nelle infezioni virali, indicata nelle malattie virali come morbillo (aiuta i bambini con il morbillo a guarire in fretta ) e varicella
  • Per alleviare dolori procurati da parotite, otite e malattie delle orecchie si possono fissare due piccole turchesi vicino alle orecchie
  • Una collana di Ambra e Turchese insieme alleviano i disturbi procurati da malattie al naso; turchese e agata insieme curano polipi
  • Una Turchese messa sulla fronte (6° chakra) aumenta l’attività cerebrale, dinamizza l’attività cerebrale, conferisce prontezza, vigilanza e intuizione, favorisce il sonno se disturbato o discontinuo
  • L’acqua energizzata di Turchese si beve per le sue energie curative (evitare l’immersione diretta)
  • Tenuta sulle palpebre chiuse questa pietra allevia la stanchezza a gli occhi, utile specialmente nei casi di cataratta
  • Portata sul petto protegge i polmoni, le vie respiratorie e alza la pressione, in caso di pressione sanguigna troppo bassa si può indossare un braccialetto o una collana che arriva fino all’altezza del cuore
  • Tenuta sul petto o in un unguento caricato con una Turchese, è d’aiuto nella bronchite (spalmarlo sul petto) ed è benefica al sistema respiratorio, gola, polmoni, asma, raffreddore
  • Posta sul 5° chakra la Turchese favorisce una migliore ossigenazione a tutto il sistema respiratorio, promuove la rigenerazione dei tessuti e l’assimilazione dei nutrimenti, protegge dai disturbi della gola e previene le infiammazioni alla gola
  • Come l’Ametista, la Turchese protegge, disintossica da alcool, veleno, inquinamento, da radiazioni ed onde nocive (radiazioni solari, microonde, raggi X, ecc.)
  • Premendo la Turchese sulla parte malata o perturbata del corpo, si visualizza la malattia mentre passa direttamente nella pietra
Le-Proprietà-della-Turchese-in-Cristalloterapia

Come Purificare, Caricare e Usare la Turchese

  • Le proprietà della Turchese sui chakra: armonizza e protegge il 5° chakra
  • Come si purifica la Turchese (per maggiori informazioni consulta i metodi di purificazione):

    Metodi Adatti: argilla, drusa, reiki, suono, respiro, pensiero, pendolo, luce solare, piramide, simbolo Antahkarana, circuito disimpregnatore

    Metodi da Evitare: sale, acqua, fiori di Bach,  terra, incenso, luce solare

    Metodi Adatti: luce solare, drusa, piramide, punte di Quarzo Ialino

    Metodi da Evitare: terra, luce lunare

  • Simbolo di sincerità, in Oriente la Turchese è considerata il portafortuna per eccellenza: non c’è casa che non abbia oggetti di questa pietra, anche quando nasce un bambino è usanza mettere nella culla un oggetto di Turchese
  • Le proprietà della Turchese hanno la capacità di equilibrare le emozioni, come gran parte delle pietre azzurre e blu che lavorano sul 5° chakra la cui azione favorisce la creatività e la comunicazione chiara
  • Questa pietra è raccomandata ai guaritori, quelli coinvolti in negoziazioni, ortottisti, veterinari e quelli che hanno a che fare con le comunicazioni
  • Quando si indossa una Turchese è bene essere positivi, perché può provocare il ristagno di pensieri negativi all’interno dell’aura, se diventa verde quando indossata, è segno che ha un effetto negativo: bisogna toglierla
  • Secondo la tradizione la Turchese deve essere regalata per esercitare il suo potere benefico
  • Come da tradizione protegge dal “malocchio” e dalle maledizioni, per tale motivo è raccomandata una purificazione accurata e frequente della pietra
  • Lavora bene con l’Ambra, la Crisocolla e l’argento
  • È molto sensibile alle alterazioni di temperatura e umidità danneggiandosi a contatto del sudore, detersivi, petrolati, varechina e alla luce del sole
  • Pietra gentile, fresca e lenitiva ad alto contenuto di rame, è fra le poche pietre insieme alla Perla ed all’Opale, che può cambiare colore se indossata
  • Può essere tenuta all’altezza del petto, gola, plesso solare o al dito mignolo (corrisponde al 5° chakra), montata come anello si indossa al dito medio per stabilizzare l’equilibrio psicofisico, all’anulare per rafforzare la saggezza e la correttezza nei rapporti affettivi e con gli altri in genere
  • Le varietà più pregiate sono quelle azzurro scintillante, al contrario quelle verdi sono meno pregiate
Le-Proprietà-della-Turchese-in-Cristalloterapia
L'Arte di Curare con le Pietre

L’Arte di Curare con le Pietre

Michael Gienger

Compralo su il Giardino dei Libri

Fonti e Bibliografia

Quanto ti è piaciuto quest'articolo?
[Voti: 5    Media Voto: 3.4/5]


Condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.