Le Proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) in Cristalloterapia



(Articolo Aggiornato il 30 Maggio 2019)


Le Proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) in Cristalloterapia

Le Proprietà Spirituali del Quarzo Ialino

  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) lo rendono un conduttore universale, la cui azione principale è quella di incanalare energia ad alta frequenza sul piano terrestre, riflette la pura Luce Bianca, viene utilizzata per illuminare i pensieri, i sentimenti e le azioni quotidiane

  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) è una pietra molto versatile, purifica e protegge, risveglia lo spirito, amplifica, concentra, immagazzina, rigenera e trasforma; di grande aiuto nella crescita personale perché infonde energia positiva benefica
  • Ordina i pensieri, schiarisce la mente, sviluppa la capacità di poter affermare la propria natura profonda e le proprie convinzioni
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) stimola la conoscenza di sé stessi e il recupero dei ricordi inconsci, aiuta a risolvere i problemi nel modo più semplice e a recuperare facoltà psichiche perdute
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) favoriscono le percezioni superiori dell’anima, attivano tutti i livelli di coscienza e le potenzialità paranormali, amplificano l’energia del pensiero positivo, in cristalloterapia è adatto a chiunque sia sulla via della ricerca spirituale e della conoscenza
  • In generale si può indossare il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) quando si vuole aumentare la propria energia, portare più bilanciamento e grazia nelle proprie esperienze di vita, favorire l’equilibrio tra il corpo fisico, la mente e le emozioni, equilibrare i processi del corpo fisico, bilanciare gli aspetti creativi e analitici della mente, riportare l’equilibrio dopo importanti cambiamenti di vita o dopo esperienze traumatiche, imparare più facilmente dalle esperienze passate favorendo così migliori scelte nel proprio futuro, quando si vogliono attirare tutti i 7 raggi nell’intero essere e per amplificare e bilanciare gli effetti di altri cristalli. In caso di bisogno tenete sempre con voi (in tasca) un piccolo quarzo ialino (non burattato) e quando avete un momento libero, appoggiatelo sulla fronte e cercate di sintonizzavi con il vostro cristallo. Provate anche a tenerlo nella mano sinistra e a dire: guidami tu…. procurami ciò di cui ho bisogno… oppure fammi incontrare la persona… Il cristallo come una bussola vi guiderà a vi aiuterà a trovare la strada. Quando avete ottenuto ciò che avete richiesto, programmate il cristallo e lasciatelo riposare. Se avete di nuovo bisogno fate nuovamente la vostra richiesta e così tutte le volte che lo desiderate. Il vostro cristallo non vi deluderà. Ricordatevi di ringraziare sempre il vostro cristallo
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) lavora sul 7° chakra aumentandone la vibrazione e connettendo lo con l’energia cosmica; favorisce il contatto col Sé Superiore, aiuta a trovare la propria strada verso la realizzazione
  • Cristallo maestro ideale per introdurre alla scoperta e conoscenza dell’affascinante mondo dei cristalli, favorisce la meditazione, amplifica gli effetti di altri cristalli; perfetto per concentrare le affermazioni positive, le preghiere e inviare pensieri di guarigione
  • Questo trattamento è indicato per iniziare a prendere confidenza con i cristalli o trattare sé stessi o altri prima di eseguire trattamenti più complessi che prevedono l’uso di molti cristalli. Cercheremo un luogo tranquillo e ci sdraieremo comodamente a terra. Sistemeremo un Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) a una terminazione singola, su ciascun chakra per un quarto d’ora. L’ordine da seguire è dal 7° al 1° chakra e viceversa. La base del cristallo deve stare appoggiata e a contatto della pelle e la punta deve stare rivolta verso l’alto. Dopo aver accuratamente pulito il proprio cristallo, si può tenerlo in una mano e coprirlo con l’altra. Rilassati e vigili, si visualizza un ponte di energia fra voi e il cristallo, come un raggio di luce bianca. A questo punto dopo aver deciso quale sarà lo scopo di questo cristallo si può dire: “Desidero che questo cristallo sia uno strumento efficace per curare (o meditare, o studiare, interpretare i sogni ecc..)”
  • In cristalloterapia il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) è molto usato per aumentare la forza della propria aura e per riparare eventuali buchi in essa, aiuta a formare una sorta di bolla eterica di protezione, assorbendo e trasmutando energie negative in positive, fa vibrare l’aura ad una frequenza tale da purificare ogni parte debole e oscura
  • Si tratta di un potente cristallo in grado di ricevere, attivare, immagazzinare, trasmettere e amplificare l’energia presente nell’universo
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) aumentano la comunicazione fra le varie dimensioni, con il sé superiore e gli spiriti guida
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) talmente ricco di energia che a soggetti particolarmente sensibili, può sembrare di essere avvolti da una spirale di energia in continuo movimento
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) aiutano l’intuizione, la chiaroveggenza, la meditazione, amplificano, stimolano e illuminano le forme del pensiero
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) purificano il nostro campo energetico, donano luce, amore, gioia, serenità, benessere, forza, energia
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) rappresentano una forza universale pertanto questa pietra può sostituire in caso di emergenza gli altri cristalli
  • Quando si è tesi e molto stressati e si è presi dal lavoro frenetico o si tende a ricorrere a stimolanti, si possono fare il seguente trattamento: cerchiamo un luogo tranquillo e ci sdraieremo comodamente a terra. Sistemeremo un quarzo ialino a una terminazione singola, trasversalmente sul 3° chakra. A questo punto si visualizza l’energia in eccesso uscire dal proprio campo di energia che va a scaricarsi nel campo universale. Terminato il trattamento sarà bene liberare la stanza dall’energia negativa dispersa
  • Ciascuna punta di cristallo ha la sua personalità ed esperienza, e può cooperare con l’uomo per ampliarne la consapevolezza e la spiritualità
  • Si può utilizzare su qualsiasi chakra: sarà sempre portatore di equilibrio, armonia, limpidezza, anti-stress
  • Da indossare sono consigliati i cristalli burattati o piccole punte, ottime per la meditazione o da tenere, una in ogni mano, per riequilibrare l’energia e scaricare le tensioni (a questo scopo è meglio usare i cristalli biterminati)
  • Gli sciamani considerano questo Cristallo una “Pietra di Luce” collegata con il Cielo
  • Aumenta il ritmo vibratorio, apporta energia, facendola confluire nell’aura, potenzia la forza vitale e rinforza i punti deboli dell’aura
  • Istruisce ogni persona al proprio livello e velocità di apprendimento, stimola la percezione psichica e facilita l’apertura del pensiero a un livello di coscienza superiore
  • Ogni giorno viviamo situazioni che possono essere causa di malessere, nervosismo e malumore.Questo esercizio ci aiuterà a ripulire il nostro corpo e il nostro spirito dalle energie negative che accumuliamo, spesso senza rendercene conto.Cercheremo un luogo tranquillo e ci sdraieremo con le braccia distese lungo il corpo, e i palmi delle mani rivolti verso l’alto, le gambe leggermente divaricate e di piedi rivolti di lato, in posizione rilassata Metteremo poi un quarzo ialino in corrispondenza del vertice del capo e con la punta verso l’esterno; un altro lo porremo fra le sopracciglia, e l’ultimo fra le gambe, alla radice delle cosce, sempre con il vertice puntato verso l’esterno. Praticheremo ora alcune respirazioni addominali, concentrandoci sul passaggio dell’aria nel nostro corpo, e quando saremo più tranquilli, lasceremo fluire dalla nostra mente immagini piacevoli collegabili con l’acqua in movimento, come se lente ondate ci sommergessero e spazzassero via dal nostro corpo e dalla nostra mente tutto la negatività accumulata.È consigliabile realizzare questo esercizio prima di andare a dormire, per 15 o 20 minuti; sicuramente il mattino successivo ci sentiremo rimessi a nuovo
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) può venire usato per amplificare ogni intenzione o desiderio
  • Rende pronti a vivere onestamente senza inganni e senza falsità
  • Se si vuole raggiungere una maggiore chiarezza mentale si può fare il seguente trattamento. Cercheremo un luogo tranquillo e ci sdraieremo a terra comodamente, sistemeremo una cristallo di Quarzo Ialino a una terminazione con la punta singola rivolta al centro della testa e poco distante dalla testa. Durante il trattamento si può anche appoggiare un’Ametista sulla fronte con la punta verso l’alto per migliorare la visione interiore
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) apportano equilibrio e ci ricordano l’ideale finale, quello di diventare incarnazione della Luce, la sua funzione è quella di incanalare energia ad alta frequenza sul piano terrestre
  • Attraverso il  Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) si può avere la visione di passato, presente e futuro, per ottenere una risposta su qualsiasi domanda porre un cristallo di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) sul 6° chakra e chiedere ciò che si vuole sapere, mantenendo l’attenzione sul 6° chakra
  • Per questa meditazione occorre una punta di Quarzo Ialino abbastanza grande con la base piatta. In stato rilassato tenete di fronte a voi il cristallo e programmarlo per un desiderio che si vuole realizzare, aiutandovi con la visualizzazione accurata (come se foste registi di un film) per circa 5-10 minuti. Terminato il vostro “film“ riponete il cristallo (con la base su un ripiano e la punta verso l’alto) in un luogo tranquillo. Ogni giorno e anche più volte al giorno ripetete questa seduta, fino a quando il cristallo avrà terminato il suo lavoro
  • Grazie alle sue proprietà il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) può essere posto su tutti i chakra ( 5° chakra, 6° chakra e 7° chakra in particolare) per portare equilibrio, armonia e limpidezza o su ogni parte del corpo dove ci sia necessità di attivare energia di guarigione
  • Per interviste, esami, colloqui, prove, ecc. mettere un Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) sulla fronte e visualizzarsi mentre si è tranquilli: dopo di che portarlo con sé
  • Una drusa o una grossa punta di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) sono ideali per l’ambiente come la casa o l’ufficio, purificano le energie, proteggono, facilitano l’armonia, vengono usate per amplificare l’energia di altre pietre e negli angoli della casa per purificare l’ambiente
  • Usato in meditazione, può dare l’impressione alle persone particolarmente sensibili di trovarsi in una spirale di energia con movimento ascendente; meditare con costanza con il quarzo ialino stimola i centri energetici dell’intuizione profonda, risvegliando poteri di chiaroveggenza e medianità e mostrando visioni molto nitide
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) sono ideali per sciogliere i blocchi energetici e donare energia nelle zone in cui il corpo è carente: appoggiare un Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) su ciascun chakra per almeno un quarto d’ora con la punta verso l’esterno

Le Proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) burattato in Cristalloterapia

Le Proprietà Terapeutiche del Quarzo Ialino

  • Dal punto di vista terapeutico, in cristalloterapia le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) infondono benessere fisico generale, è ricostituente e rilassante, ha proprietà purificanti e disintossicanti
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) proteggono dai campi magnetici, aumentano l’energia vitale, combattono la stanchezza cronica, costituiscono una riserva di vitalità e resistenza e rallentano il processo di invecchiamento, in cristalloterapia è indicato in caso di stress, sfinimento fisico e mentale
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) stimola e armonizza le ghiandole, i polmoni, il cuore, il sistema nervoso, la circolazione linfatica; cura pelle, capelli, ossa, spina dorsale, lombaggini, infiammazioni all’anca, ernia del disco
  • Le sue proprietà sono indicate per alleviare il mal di testa, applicato alle gengive attenua il mal di denti
  • Regolarizza la temperatura corporea (antipiretico), viene impiegato anche per allergie, leucemia, dolori addominali, nausea, dissenteria, stitichezza, problemi di peso, gonfiori alle gambe, colpi di calore, vertigini, orticaria
  • Può essere immerso nelle creme da giorno, nei tonici e nelle creme dopo-sole perché ne migliori l’efficacia
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) favoriscono la cicatrizzazione e rigenera i tessuti; l’elisir è utile per tamponare ferite o da prendere in gocce per rendere più veloce la cicatrizzazione dei tessuti
  • Aiuta a controllare il senso di vertigini
  • Questo cristallo è considerato fin dall’antichità una panacea a tutti i mali: usato in elisir, cede la vibrazione di guarigione all’acqua e purifica l’organismo
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) è un antistress per eccellenza: nelle giornate faticose e stressanti, stringere tra le mani un quarzo ialino, ci dona forza ed energie vitali
  • Le sue proprietà stimolano le funzioni cerebrali e migliorano le capacità di formalizzazione logica del pensiero, attivando inoltre le ghiandole pituitaria e pineale
  • A livello gastro-intestinale, l’elisir di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) aiuta lo stomaco, il tratto intestinale e le ulcere addominali, portata sempre può contribuire a mantenere il peso sotto controllo, a dimagrire, a combattere problemi digestivi e disturbi ormonali
  • Le proprietà del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) stimolano la secrezione dei leucociti: posto insieme all’Ametista sulla tiroide ne regolarizza l’attività
  • Le proprietà di questa pietra esaltano la capacità di auto-guarigione dell’organismo e purificano gli organi su cui è posto
  • Agisce sulla febbre e sulle parti del corpo che hanno perso sensibilità, viene consigliato nelle convalescenze
  • In caso di orticaria porre un cristallo di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) direttamente sulla zona interessata
  • Un Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) posto sulla gola o usato come collana è utile in caso di mal di gola
  • In cristalloterapia in caso di occhi stanchi o problemi di vista fare risciacqui con l’acqua energizzata di Quarzo Ialino o metterlo direttamente sulle palpebre
  • Con un cristallo burattato di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) si può massaggiare la colonna vertebrale o le vertebre cervicali per lenire eventuali dolori in queste zone; sempre un massaggio con il Cristallo di Rocca è un ottimo rimedio lombaggini, ernia del disco, legamenti stirati o infiammati
  • Consente di aumentare le proprietà cristalline del sangue, corpo e mente

Come Purificare, Caricare e Usare il Quarzo Ialino

  • Le proprietà della Pietra del Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) sui chakra: armonizza tutti i chakra, in particolare il 7° chakra
  • Come si purifica il Quarzo Ialino (per maggiori informazioni consulta i metodi di purificazione):

    Metodi Adatti:sale, acqua, fiori di Bach, terra, incenso, argilla, drusa, reiki, suono, respiro, pensiero, pendolo, luce lunare, piramide, simbolo Antahkarana, circuito disimpregnatore

    Metodi da Evitare: luce solare

  • Come si carica il Quarzo Ialino (per maggiori informazioni consulta i metodi di carica):

    Metodi Adatti: luce lunare, drusa, terra, piramide, punte di Quarzo Ialino

    Metodi da Evitareluce solare

  • Combinato con la Tormalina nera da molta energia al 1° chakra, ottima associazione con l’Ossidiana Nera
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) portato al collo rinforza l’aura e la protegge da influssi negativi che potrebbero colpirla• Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) si deve programmare correttamente, chiedendo sempre azioni positive, altrimenti si ergerà giudice
  • Il Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) potenzia le proprietà delle altre pietre
  •  Un cristallo di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) con la punta in giù, può essere attaccato a una catena d’argento per farne un ottimo pendolo, strumento potente della mente inconscia in grado di rispondere alle proprie domande
L'Arte di Curare con le Pietre

L’Arte di Curare con le Pietre

Michael Gienger

 

 

Quanto ti è piaciuto quest'articolo?
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]


Condividi

6 comments

  1. ciao Andrea; ho un braccialino di cristallo di rocca, quelli con sfere infilate ad elastico che si trovano nei naturium, mi è cascaot a terra e da quello che so adesso serve da radicamento piu che altro,perhce sembra che abbia dato tutto nella caduta ed ora fa da mess aa terra: è inutilizzabile per gli altri chakra? grazie, Max.

    1. Ciao Massimiliano,

      ti consiglio di purificare il bracciale e ricaricarlo sulla terra (poi puoi utilizzarlo per gli altri chakra), quando cadono a terra le pietre (come hai detto giustamente) fanno da messa a terra scaricando a terra le negatività per far si che non vengano assorbite da chi le indossa. Ciao!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.