Onice Nera: Proprietà, Significato, Benefici, Chakra e Usi in Cristalloterapia (Onice Nero)

Condividi Questo Articolo

total beauty

(Articolo Aggiornato il 6 Settembre 2020)


onice grezza
Di UCL Museums & Collections – www.ucl.ac.uk/maps-faculty/potw/potw/potw1317/, CC BY 3.0, Collegamento

Le Proprietà Spirituali, Metafisiche e i Benefici dell’Onice Nera (Onice Nero) in Cristalloterapia

  • Pietra della maturità, l’Onice Nera è adatta a chi ha la forza e l’equilibrio di guardare in faccia la verità nella sua interezza ed entrambi gli aspetti della vita (belli e brutti), accettandoli entrambi con lo stesso atteggiamento consapevole


  • Fortifica e sostiene nell’affrontare i propri compiti con più sicurezza e a seguire il proprio percorso da soli per diventare padroni del proprio destino
  • Le sue proprietà favoriscono l’autocontrollo, la disciplina e il senso di responsabilità necessari per affrontare e superare i conflitti e prendere sagge decisioni
  • Favorisce la percezione di sé inducendo a lavorare su se stessi, a riconoscere ed eliminare con forza modelli o abitudini (fisiche, emotive o mentali) indesiderabili e limitanti, rendendo consapevoli del fatto che certe abitudini sono dannose e rendono la persona incapace di controllo, apporta anche la forza necessaria per rompere cattive abitudini ricorrenti legate a nodi karmici
  • Le proprietà dell’Onice Nera sono indicate per chi tende a farsi influenzare, perché stimola costantemente a realizzare la propria individualità e i propri obiettivi, rendendo realisti ed aiutando a controllare maggiormente le proprie azioni (soprattutto se si tende a perdere tempo in attività inconcludenti), adatta per le persone disorientate o che hanno difficoltà a concentrarsi su compiti importanti e che tendono a vivere esclusivamente a livello emotivo-mentale
  • Le proprietà dell’Onice Nera sono utili per chi si sente appesantito dalle responsabilità della vita e per chi deve guidare o usare strumenti potenzialmente pericolosi che richiedono una concentrazione molto intensa
  • Aiuta a prendere coscienza del fatto che le ricchezze materiali sono a propria disposizione per sostenere il proprio cammino spirituale e spingendo a servire gli altri in maniera disinteressata
  • Promuove equilibrio emozionale, fedeltà, diminuisce l’intensità emotiva e aiuta a superare la paura dell’ignoto e della morte
  • Le proprietà dell’Onice Nera aiutano a trovare il giusto equilibrio nelle relazioni difficili e assistono nel lasciare andare il passato e nell’allontanare gradualmente tutti quelli che non sono in armonia con le proprie vite presenti, permette anche di capire gli errori che stanno alla base di una rottura sentimentale o di un litigio
  • Le proprietà dell’Onice Nera sono eccellenti per centrare e allineare la persona completamente con poteri più alti
  • Conferisce calma e pace interiore, aiuta a sconfiggere paure infondate, favorisce il buon umore e il riso, con pazienza l’Onice Nera ci insegna a gioire delle piccole soddisfazioni e a vedere anche ciò che c’è di negativo, come un insegnamento
  • Esplica un’azione di collegamento alle energie telluriche della Terra, è una ottima pietra per il radicamento delle energie, particolarmente utile per entrare in sintonia con le energie della terra e per stimolare l’apprezzamento della propria fisicità
  • Pietra indicata  per gli sportivi in quanto favorisce successo nelle competizioni, in quanto spinge a perseguire incessantemente il proprio obiettivo, infonde forza, buona per atleti o persone che sono sotto estremo stress mentale ed emotivo o sono capricciose di natura
  • Stimola il pensiero analitico e logico e apporta chiarezza ai pensieri confusi, è tonificante e vivificante, rende determinati e capaci di realizzare idee e ambizioni
  • Le proprietà dell’Onice Nera allontanano le disgrazie e i contrasti che arrecano disarmonia, aiutano a ritrovare la pace ed eliminano i contrasti familiari dando gioie intense
  • Promuove la consapevolezza, permette di affrontare le paure e le preoccupazioni con decisione, incentiva lo sviluppo della forza fisica ed emozionale e aumenta la capacità di sopportazione, specialmente nei periodi di stress
  • L’Onice Nera dona la capacità di sentirsi a proprio agio in qualunque ambiente circostante, poiché permette di comunicare con sicurezza, posta vicino alla pianta dei piedi durante il rilassamento rende più sicuri
  • Le proprietà dell’Onice Nera aiutano a ritrovare sé stessi, riflettono tutti gli aspetti del sé, gli oscuri come i chiari, equilibra lo yin e lo yang e aiuta accettare tutto ciò che la vita offre nel bene o nel male, specialmente se è usata assieme ad una pietra bianca

 Le Proprietà Terapeutiche e i Benefici dell’Onice Nera (Onice Nero) in Cristalloterapia

  • L’Onice Nera aiuta a rimarginare le piaghe e le ferite, può essere applicata anche localmente per risolvere problemi specifici, sotto forma di elisir, svolge un’azione benefica sui reni, l’intestino tenue e su fiori e piante
  • L’abbinamento Onice Nera e Tormalina Nera pare sia un ottimo rimedio da utilizzare insieme alle terapie antitumorali (specialmente tumori al cervello), in quanto rinforza il sistema immunitario
  • Le proprietà dell’Onice Nera diminuisce lo stress, contrasta la depressione (elisir), stimolano la funzione dei nervi afferenti ed efferenti, se si colloca sotto il letto dove dormiamo, ci libererà dagli incubi
  • L’Onice Nera rafforza e migliora l’udito, cura ronzii e dolori acuti all’orecchio, posta dietro alle orecchie (fissata con un cerotto) allevia l’otite e i disturbi all’orecchio, una pietra sotto il cuscino potrebbe migliorare l’udito a chi inizia a soffrire di questo disturbo
  • Rinforza il sistema immunitario, contrasta i danni cellulari, abbassa la febbre molto alta
  • Riduce gli impulsi sessuali, utile alle coppie durante lunghe separazioni fisiche, malattie o gravidanze
  • Le proprietà dell’Onice Nera sono indicate nei disturbi del tessuto molle, midollo spinale, piedi, denti ed ossa
  • L’elisir o fare risciacqui con l’acqua energizzata è utile nella vista debole, disturbi della vista, occhi stanchi, tremolio della vista, glaucoma, lacrimazione eccessiva o arrossamento degli occhi
  • L’elisir aiuta in caso di mal di stomaco (lo ripulisce e lo risana) e dolori al fianco, problemi al cuore
  • Favorisce l’assimilazione delle vitamine del gruppo E e B, rafforzando la vista, la struttura dei capelli, della pelle e delle unghie
  • L’elisir di Onice e Quarzo Ialino è un’ottima lozione per rafforzare i capelli e contrastarne la caduta, si può massaggiare il cuoio capelluto con la pietra in senso orario per rallentare la caduta dei capelli procurata da stress, poggiata sulla testa attenua la perdita dei capelli
  • Rende la voce più bella e chiara e protegge le corde vocali dalle infiammazioni, virtù che la rendono adatta ai cantanti e agli oratori
  • L’elisir, il contatto con la pelle o la collana di onice sono utili in caso di malattie virali come influenza, herpes zoster, AIDS (sostegno)
  • L’Onice Nera tenuta a contatto con la pelle è benefica in caso di malattie infantili come morbillo, parotite, varicella e rosolia
  • Per le sue proprietà è un’ottima pietra per le mani in caso di stanchezza o esaurimento fisico o psichico

Come Purificare, Carica e Usare l’Onice Nera (Onice Nero) e i Chakra Associati in Cristalloterapia

  • Chakra associati all’Onice in cristalloterapia: armonizza e fortifica il primo chakra (chakra della radice), chiude il primo chakra (chakra della radice) per non disperdere l’energia ma è difficile gestirne la potenza
  • Come si purifica l’Onice Nera (Onice Nero) in cristalloterapia (per maggiori informazioni consulta i metodi di purificazione):

    Metodi Adatti: sale, acqua, fiori di Bach, terra, incenso, argilla, drusa, reiki, suono, respiro, pensiero, pendolo, luce lunare, piramide, simbolo Antahkarana, circuito disimpregnatore

    Metodi da Evitare: luce solare

  • Come si carica l’Onice Nera (Onice Nero) in cristalloterapia (per maggiori informazioni consulta i metodi di carica):

    Metodi Adatti: luce lunare, drusa, terra, piramide, punte di Quarzo Ialino

    Metodi da Evitareluce solare


  • Controindicazioni per l’uso dell’Onice Nera (Onice Nero) in Cristalloterapia:
    • Non portare mai l’Onice all’altezza del cuore (a meno che non ci siano forti negatività emotive da togliere, usare con cautela)
    • Pietra dell’autostima ma anche dell’egoismo: il suo abuso può produrre effetti negativi, allontanando le amicizie e creando discordia tra gli amanti, ma proprio grazie a questi suoi poteri può essere di aiuto per acquistare la fermezza necessaria per chiudere relazioni fastidiose o assicurare protezione dalle persone invadenti
    • Circondarsi di troppo Onice Nera può essere deleterio per il corpo e creare squilibri a carico del flusso della propria energia naturale, qualcuno raccomanda di indossarla insieme al Diamante, lavora bene con molte altre pietre curative
  • Può essere portata in tasca, come ciondolo, collana o in anello al dito medio, si indossa preferibilmente sulla parte sinistra del corpo, deve essere portata a lungo con sé in quanto la sua azione si manifesta solo lentamente
  • In meditazione si può porre un’Onice Nera sul primo chakra (chakra della radice) e un’Onice Bianca sul palmo della mano (sinistra per le donne, destra per gli uomini) per ottenere un migliore “ascolto interiore” e ispirazione proveniente dall’alto, aiuta ad affrontare i conflitti interiori ed esteriori e gli ostacoli
  • A volte la pietra può arrivare ad esser sovraccarica, quando questo succede, la pietra avvisa il suo possessore sotto forma di intuizioni che ha bisogno di essere purificata, è molto importante purificare la pietra giunta in proprio possesso, per evitare di essere esposti ai residui energetici dei precedenti proprietari
  • Promuove una relazione sana fra tutti i chakra, in particolare tra il primo chakra (chakra della radice) e il secondo chakra (chakra sacrale).

    Quando il primo chakra (chakra della radice) è bilanciato, funzionante e stabile si ha più forza per sviluppare i chakra superiori, maggiore adattabilità ai cambiamenti di vita procurati dallo sviluppo dei chakra superiori e minor sforzo nel compiere diversi compiti e manifestare appieno la propria visione creativa.

    Il primo chakra (chakra della radice) bloccato e scarsamente funzionante rende difficoltosa la manifestazione dei propri sogni, progetti e intenzioni

  • Ottima pietra per meditare perché induce alla riflessione e tenuta in mano permette di immergersi nell’inconscio per fronteggiare la propria ombra
  • In caso di Angina Pectoris si può tenere l’Onice Nera in tasca
  • Posta sul primo chakra (chakra della radice), l’Onice Nera rende più radicati e produttivi nel mondo fisico, infonde la rassicurante sensazione di avere i piedi per terra, rafforzando il senso di sicurezza
  • Se lasciamo la pietra a casa negli angoli delle stanze o sotto i divani, l’Onice Nera si incaricherà di purificare la casa, impedendo che le impurità astrali si accumulino, sia dopo la visita di una persona negativa, sia per causa dei nostri stessi pensieri non sono positivi
  • Per rinforzare le unghie si può mettere in una tazza con acqua tiepida dove vanno immerse le dita prima del manicure
  • Chi esegue notevoli sforzi fisici dovrebbe tenere l’Onice Nera sul terzo chakra (chakra del plesso solare)
  • Se si vuol approfondire la conoscenza della natura dei propri chakra, tenere una collanina (sfere) in ognuno dei chakra principali per due – tre minuti, focalizzando l’attenzione su di ognuno.

    Con la mente calma e concentrata ci si apre alla conoscenza di quel chakra.Si inizia dal primo chakra (chakra della radice) e si procede andando verso l’alto e i chakra superiori fino ad arrivare al sesto chakra (chakra del terzo occhio), l’Onice Nera non deve essere messa sul settimo chakra (chakra della corona)

  • Tenuta sul terzo chakra (chakra del plesso solare) rafforza il pancreas e allevia i problemi allo stomaco e milza, portata due dita sotto l’ombelico favorisce la gravidanza
  • L’Onice Nera è molto utile quando si sperimenta insicurezza, instabilità, scarso radicamento a livello fisico-emotivo-mentale e energetico, senso di disagio, incapacità di connettersi con la propria forza ed energia, disorientamento e distacco da se stessi e la società, difficoltà di concentrazione, un’occupazione o uno stile di vita che richiedono di risolvere diversi problemi in rapida successione.

    In tal caso tenere una collanina (sfere) con la mano destra nell’entrata anteriore del chakra della radice per circa dieci – venti secondi e poi velocemente si mette nell’entrata posteriore del primo chakra (chakra della radice) per dieci – venti secondi.


    Nuovamente si riporta la collanina nella parte anteriore del chakra e se dopo trenta secondi si sente intuitivamente il bisogno di rimetterla sulla parte posteriore del chakra, si rimuove velocemente e si rimette sul chakra posteriore, si può ripetere questa procedura per diverse volte.Si può fare questo trattamento ogni settimana perché mantiene il primo chakra (chakra della radice) flessibile e riporta l’abilità dei poli dei chakra a cambiare la loro polarità come le situazioni richiedono.

    Le necessità della vita qualche volta possono compromettere l’abilità dei poli dei chakra di cambiare le loro polarità quando occorre e in tal caso essi potrebbero bloccarsi e rimanere in una posizione vecchia o comunque una posizione da cui si è potuto trarre profitto per settimane, mesi o anche anni.

    Quando questo succede l’abilità e la fluidità nel rispondere alle varie situazioni di vita viene compromessa portando così a una condizione di sradicamento e incapacità a connettersi con la propria energia

  • Il seguente esercizio aiuterà a convertire il malumore in gioia e riso. Il riso è un antidoto contro la negatività e l’autocommiserazione.Impariamo a vedere il lato divertente di ogni cosa.

    Sdraiati a terra con gambe e braccia distese coi palmi rivolti verso l’alto, mettiamo l’ Onice Nera sul primo chakra (chakra della radice) e chiudiamo gli occhi.

    Lentamente dopo esserci rilassati, richiamiamo alla memoria alcune situazioni in cui siamo stati in grado di ridere di noi stessi e di superare i momenti difficili grazie al nostro buonumore.

    Manteniamo il sorriso sulle labbra per tutta la durata dell’esercizio, a questo punto saremo più propensi al riso e cercheremo di vedere il lato divertente del problema che ci assilla.

    Capiremo che forse abbiamo esagerato nel sentirci tanto abbattuti e cercheremo ora di sorridere del pessimismo di cui spesso ci serviamo per presentarci come vittime

Le Proprietà Magiche dell’Onice Nera (Onice Nero) e gli Usi negli Incantesimi e nei Rituali Magici

  • Pietra di Saturno, fortifica il corpo e lo spirito scacciando tutte le passioni, era considerata pietra dell’espiazione, gli Indiani e i Persiani la usavano come talismano per proteggersi dal malocchio
  • In oriente per il suo contrasto di colori (nero e bianco) è considerata il simbolo delle due energie complementari da cui nasce tutta la materia vivente, uomo compreso
  • Durante il Medioevo si è guadagnata una reputazione negativa come pietra della sfortuna, tristezza e paura, si pensava che portasse a litigare a causa della sua tendenza a rendere più freddo e razionale chi la indossa
  • Pietra di protezione molto potente che viene portata quando si devono affrontare avversari o conflitti di ogni genere, protegge e stabilizza l’aura, protegge dal malocchio, assorbe e trasforma le energie negative (portata all’altezza del cuore) e alleggerisce chi si sente sotto pressione per motivi personali o professionali
  • Fornisce visione e guida attraverso la meditazione e i sogni dove può essere usata per dare una “sbirciata” nel futuro
  • Trattiene la memoria degli avvenimenti fisici che circondano una persona, ottima pietra da usare in psicometria perché racconta la storia di chi la ha indossata, può essere utile per risanare vecchie ferite o eventi di vite passate
  • In caso di febbre alta, Santa Ildegarda consigliava di caricare dell’aceto per cinque giorni con un’Onice Nera (lasciando la pietra a contatto con la bottiglia di aceto) e usare quest’aceto sui cibi che si mangiavano, consigliava l’acqua energizzata anche ai buoi che avevano contratto la peste, somministrandola nell’acqua da bere e nel foraggio

Le Proprietà Chimiche e Fisiche dell’Onice Nera (Onice Nero) e i Benefici in Cristalloterapia

  • L’Onice Nera è un calcedonio con inclusioni di ferro e carbonio
  • Colore dell’Onice Nera: nero, con strisce bianche

Fonti e Bibliografia

L'Arte di Curare con le Pietre

L'Arte di Curare con le Pietre Un manuale Michael Gienger

Compralo su il Giardino dei Libri


Condividi Questo Articolo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.