Crisoprasio: Proprietà, Significato, Benefici, Chakra e Usi in Cristalloterapia (Crisopazio)

Condividi Questo Articolo!

14 leggi

(Articolo Aggiornato il 6 Settembre 2020)


Crisoprasio grezzo
Photo Credit

Le Proprietà Spirituali e Metafisiche e i Benefici del Crisoprasio (Crisopazio) in Cristalloterapia

  • Il Crisoprasio incoraggia un processo di crescita interiore equilibrato e ordinato, sviluppando saggezza, sicurezza e coraggio di essere se stessi


  • Le proprietà del Crisoprasio aprono a nuove idee, ambienti e situazioni, rendono maggiormente flessibili permettendo di vedere opportunità di crescita anche nella sfortuna
  • Rilassa e rasserena a livello mentale, emotivo e fisico favorendo la visione globale di una situazione e l’abilità di valutare eventuali rischi non ponderati
  • Le proprietà del Crisoprasio sono di grande aiuto nelle riunioni di lavoro importanti perché favoriscono cautela, idee chiare, presenza di spirito, aiutano ad avere la battuta pronta e la capacità di intuire eventuali sotterfugi
  • Potente purificatore a livello fisico e psicologico, il Crisoprasio libera e trasforma ogni tipo di negatività, allontanando invidia, ingordigia, rancori ostinati, fissazioni col passato, la paura di invecchiare e di morire, utile per i disturbi che si ripercuotono sul sistema nervoso come dipendenze, ossessioni, complessi d’inferiorità, paura o manie di grandezza
  • Promuove l’equilibrio emozionale e garantisce la pace e la forza interiore, indicato in caso di depressione e senso di solitudine
  • Protegge l’aura, ha un’azione purificante, ottimo calmante bilancia e guarisce i vari corpi (fisico, spirituale, emozionale e mentale), immette nell’aura l’accettazione della guarigione, induce ad aprirci per ricevere l’energia di trasformazione, affinché sia integrata nelle cellule
  • Porta grande leggerezza nel cuore e gioia nella vita, facilita una chiara visione dei problemi, aiuta ad essere pazienti per raggiungere i propri obiettivi e a sviluppare un senso di accettazione
  • Le proprietà del Crisoprasio stimolano la consapevolezza dello Spirito in noi, ci fanno sentire parte di un armonioso ordine superiore, ci aiutano ad entrare in contatto con gli angeli custodi e gli spiriti guida
  • Stimola l’immaginazione, la fiducia in se stessi, la sicurezza, la creatività e l’espressione dell’ingegno, aumenta l’autostima e la fantasia
  • Il Crisoprasio attira nuovi amici e ci aiuta a staccarci da persone nocive, aiuta a liberarci dalla dipendenza degli altri e ad essere soddisfatti di noi stessi senza dipendere dall’approvazione altrui
  • Elimina sentimenti negativi come l’odio, l’egoismo, l’invidia, l’aggressività, la cattiveria, l’avidità e l’egoismo, agisce in caso di incapacità di amare e di essere amati
  • Utile per chi lavora a contatto con il pubblico poiché protegge dalle influenze negative e agli studenti sotto esame perché migliora la memoria e combatte l’impazienza e il nervosismo
  • Trasforma l’ambizione in generosità e l’ingordigia in altruismo, aiuta a riconoscere il proprio egoismo e al tempo stesso a liberarsi dai rapporti basati sulla costrizione, permette di riconoscere i propri successi e meriti modificando il proprio filtro basato sull’autocritica
  • Si dice che il Crisoprasio sia una finestra verso la perfezione interiore e che incoraggi l’adattabilità, l’accettazione di sé e il rilassamento, apporta pace alla mente, instilla uno stato di grazia interiore facilitando stati meditativi profondi, la pietà e il perdono, definita anche come “pietra della compassione”
  • Aiuta a liberarsi di vecchie immagini del passato e traumi, disintossicando chi la indossa e aiutando a disattivare comportamenti autodistruttivi, purificando psicologicamente

Le Proprietà Terapeutiche del Crisoprasio (Crisopazio) in Cristalloterapia

  • Le proprietà del Crisoprasio svolgono un’azione sedativa ed è un valido rimedio contro l’emorragie
  • Il Crisoprasio aiuta a superare i problemi sessuali con effetti benefici sulla fertilità (su quella femminile in particolare), utile da usare nei problemi legati alla sfera sessuale dei quali non si riesce a scoprire la causa originaria e nei casi ostinati di negazione della sensualità
  • Indicata nelle dermatiti (insieme al Quarzo Affumicato cura le micosi), problemi alla gola, braccia e spalle, gozzo e vista
  • Il Crisoprasio abbinato all’Acquamarina previene le allergie
  • Due elisir di Crisoprasio al giorno (uno alla mattina e uno alla sera) curano disturbi alla prostata e aiutano a riprendersi dalle malattie veneree
  • L’elisir è utile in caso di sovrappeso

Come Purificare, Caricare e Usare il Crisoprasio (Crisopazio) in Cristalloterapia

  • Chakra associati al Crisoprasio (Crisopazio) in cristalloterapia: attiva, apre e stimola il quarto chakra (chakra del cuore), armonizza il secondo chakra (chakra sacrale) e influenza anche il quinto chakra (chakra della gola)
  • Come si purifica il Crisoprasio (Crisopazio) in cristalloterapia (per maggiori informazioni consulta i metodi di purificazione):

Metodi Adatti: terra, incenso, argilla, drusa, reiki, suono, respiro, pensiero, pendolo, luce lunare piramide, simbolo Antahkarana, circuito disimpregnatore

Metodi da Evitare: sale, acqua, Fiori di Bach, luce solare

  • Come si carica il Crisoprasio (Crisopazio) in cristalloterapia (per maggiori informazioni consulta i metodi di carica):

Metodi Adatti: luce lunare, drusa, terra, piramide, punte di Quarzo Ialino


Metodi da Evitareluce solare

  • Controindicazioni nell’uso del Crisoprasio (Crisoprazio) in cristalloterapia:
    • Pietra dall’energia fredda, ottima per abbassare la temperatura ma non adatta alle persone che soffrono di facili abbassamenti di temperatura o soggetti a collasso
    • Si disidrata al calore scolorendo (se lasciata al sole sbiadisce), quando il minerale viene collocato in un ambiente umido, riacquista la tonalità originaria
  • Le proprietà del Crisoprasio propiziano la fortuna, portarne un piccolo pezzo sempre con sé per attrarre denaro
  • Il suo uso è raccomandato per coloro che desiderano sollevarsi dallo stress e dal mal di testa, indicata in caso di stanchezza cronica
  • Si può indossare come monile di vario genere o come semplice pietra burattata, deve essere montata preferibilmente in oro bianco o argento su anello portato al dito anulare o come bracciale al polso sinistro o come ciondolo o spilla all’altezza del quarto chakra (chakra del cuore)
  • Si deve portare al collo con perseveranza e si otterranno degli ottimi risultati sia nel campo mentale che spirituale
  • Energia delicata e rinfrescante, agisce meno in profondità dello Smeraldo
  • Il Crisoprasio previene attacchi di epilessia tenuta in tasca o in bracciale
  • Come la Malachite accresce l’amore per la natura, in particolare per le piante: è adatta per la coltivazione di piante da frutto (in tal caso si possono collocare diverse pietre vicino alle radici).Può essere messo sul quarto chakra (chakra del cuore), sul sesto chakra (chakra del terzo occhio) e sul chakra della nuca, tenuta in mano o sul tavolo da lavoro per favorire la comunicazione medianica con gli spiriti di natura e facilitare un collegamento profondo con la Madre Terra e le forze benefiche della natura permettendo di scoprire in essi il collegamento con il divino
  • Posizionato sul quarto chakra (chakra del cuore) lo stabilizza e calma, modera le emozioni, stimola il distacco vincendo le dipendenze, aiutando inoltre a curare vecchi traumi e blocchi, porta comprensione, gratitudine e amore, può guarire un cuore spezzato incoraggiando il perdono e consentendo di lasciare andare e proseguire
  • Indossato sul terzo chakra (chakra del plesso solare), giorno dopo giorno, aiuta a essere meno egoisti e a rilasciare la tensione emotiva e lo stress accumulato nel corpo fisico
  • Indossarlo sul quinto chackra (chakra della gola) aiuta quando si ha a che fare con cambiamenti radicali nella propria vita e anche per superare la perdita di una persona cara e in caso di scoppi d’ira, stimola l’immaginazione, la creatività, risveglia i talenti nascosti, instilla uno stato di grazia interiore facilitando stati meditativi profondi
  • In meditazione si può mettere sul quarto chakra (chakra del cuore) immaginando che la sua dolce luce penetri nel corpo apportando pace e serenità, posta sul sesto chakra (chakra del terzo occhio) aiuterà a ricordare vite precedenti e a comprendere i processi di morte e trasformazione
  • Per allontanare paura di non poter avere figli si può appoggiare sul pube secondo chakra (chakra sacrale) per dieci minuti o bere un elisir
  • Il Crioprasio posto sul secondo chakra (chakra sacrale) (o assunta sotto forma di elisir) ha un effetto benefico per tutte le malattie veneree, è molto benefica per disturbi dell’apparato genitale maschile e femminile, impotenza, eiaculazione precoce, disturbi alla prostata, alle ovaie, tumore alle ovaie, incrementa la fertilità (si dice che se si acquista un Crisoprasio a forma di uovo, molto presto si avrà notizia di una nascita in famiglia)
  • Posto sul quarto chakra (o assunta sotto forma di elisir) migliora la circolazione sanguigna, equilibratore ormonale, regola la pressione alta, arteriosclerosi, combatte lo stress, la stanchezza cronica, mantiene in equilibrio le funzioni del cuore e aiuta nelle situazioni logoranti e impegnative e in caso di tachicardia o extrasistole
  • Il Crisoprasio viene indossato per favorire il successo in nuove imprese e l’eloquenza, chi ha bisogno di avere nuove idee troverà in questa pietra una preziosa alleata
  • Il Crisoprasio è un ottimo rimedio contro la gotta: alcune gocce dell’elisir possono essere messe nell’acqua del pediluvio o nell’acqua del bagno o alcune pietre applicate con dei cerotti sulle parti doloranti
  • In caso di eiaculazione precoce ponete una di queste pietre sul punto più alto del letto, sotto il materasso o sotto il cuscino, per combattere la sterilità tenere un cristallo all’altezza del cuore, oppure preparare un elisir, da prendere almeno una volta al giorno
  • Collocato sull’area del fegato stimola l’attività e la purificazione profonda del fegato (l’azione disintossicante può essere intensificata abbinandola al digiuno), favorisce l’eliminazione dei metalli difficilmente eliminabili, allevia i sintomi procurati dall’uso eccessivo di farmaci, delle allergie da pollini e da nichel
  • Il Crisoprasio posto sotto il cuscino è utile negli incubi ricorrenti  e per i bambini con sonno disturbato che si svegliano la notte dopo aver fatto brutti sogni

Le Proprietà Magiche del Crisoprasio (Crisopazio) e gli Usi negli Incantesimi e nei Rituali Magici

  • Nell’antichità il Crisoprasio era considerata una pietra associata a Venere poiché rappresentava “il divino amore per la verità”, si indossava anche come gioiello capace di aumentare la consapevolezza e vincere difetti quali l’invidia e la gelosia
  • Il Crisoprasio è indicato nei rituali per assicurarsi il successo in ogni impresa, la fortuna e il denaro (in particolare per il denaro caricare la pietra con un incantesimo per il denaro e l’abbondanza e portarla sempre con sé)
  • Può essere utilizzato negli incantesimi per attrarre la felicità, l’amicizia, la guarigione e l’eloquenza
  • Un Crisoprasio associato all’immagine di un toro è una potente protezione contro le energie negative e contro fatture e malocchio
  • Si può utilizzare negli incantesimi per allontanare avarizia, egoismo, tensione, stress e incubi
  • L’acqua energizzata (o l’elisir) è utile in caso di incantesimi o magia nera poiché aiuta a liberarsi delle influenze negative

Le Proprietà Chimiche e Fisiche del Crisoprasio (Crisoprazio) e i Benefici in Cristalloterapia

  • Il Crisoprasio è un calcedonio il cui colore verde è dovuto al nichel presente in esso, deve essere sempre idratato per mantenere il suo colore verde mela

Fonti e Bibliografia

Copyright © Il Mondo dei Cristalli

Piramide Orgonite e Shungite  - Casa di Ra Viola 9 cm Piramide Orgonite e Shungite - Casa di Ra Viola 9 cm
Artigianale, luminosa e dalle proprietà energetiche


Compralo su il Giardino dei Libri

circle cropped
Fin da piccolo ho nutrito interesse per il mistero e l’ esoterismo, ho esplorato vari sentieri spirituali, sono sempre stato attratto dal mondo della magia e dell’ occulto. Il Mondo dei Cristalli nasce dalla volontà di creare un luogo di scambio e conoscenza delle proprietà e degli usi dei cristalli, basandomi sui miei studi e la mia esperienza.
Condividi Questo Articolo!

6 pensieri riguardo “Crisoprasio: Proprietà, Significato, Benefici, Chakra e Usi in Cristalloterapia (Crisopazio)

  • 9 Giugno 2022 in 16:37
    Permalink

    Ciao Andrea. Sono di nuovo qui.
    Ho fatto il test sui sistemi cristallini e… il risultato mi ha di nuovo spiazzata, visto che il sistema Cubico (Sodalite) e il sistema Trigonale (Crisoprasio) sono risultati più bassi di tutti, ed effettivamente non mi riconosco molto nei profili.
    Premetto che mentre eseguivo il test a diverse domande avrei risposto ”a volte” più che Vero o Falso. Mi sento in 1fase di transizione, negli ultimi mesi alcune cose stanno cambiando e vorrei qualcosa che mi aiutasse a proseguire su questa strada. Anche il resto del risultato mi ha 1po spiazzata: il più alto Sistema Rombico 81,82%, segue il Monoclino 63,64%, e il Triclino (Amazzonite) 54,55% (gli altri profili sono sul 40-45%). Non mi sento di aderire al 100% ai profili più alti, ma ci sono cmq elementi, che penso siano corretti in tutti e 3. Tra questi 3 sistemi in questo momento mi attira maggiormente il risultato in mezzo cioè il Monoclino, e visto che qui ci sono sia la Malachite che la Crisocolla continuo a portare questo, per il momento.
    Ma se hai 1consiglio da darmi su come proseguire te ne sono grata. Ammetto di aver scelto i cristalli, finora, ”attirata” dal colore: i cristalli verdi-turchese-blu mi attirano molto, cosi come quelli rosso fragola.
    Grazie infinite per il tuo tempo e per l’impegno.

    Rispondi
    • 19 Giugno 2022 in 21:43
      Permalink

      Ciao Maric,
      è normale che i risultati del test possano averti spiazzata, in quanto spesso ci vediamo in un’ottica solamente razionale o siamo portati a vedere noi stessi in base alle nostre convinzioni personali.
      Al di là di questo, è normale non aderire al 100% in una singola personalità, proprio perché la nostra psiche è molto complessa e variegata e le nostre risposte possono variare anche in base alle sensazioni del momento.
      Ciò che conta nel responso dei test è rispondere di getto ed in maniera sincera, per avere un risultato attendibile.
      Il mio consiglio è di provare a lavorare con pietre rombiche, basando la tua scelta sull’istinto anziché la ragione.
      Puoi sempre scegliere i colori che ti attirano, ma provare con i cristalli di questo sistema cristallino.
      Ti consiglio inoltre di effettuare dei trattamenti quotidiani, di una durata di almeno 15 e non oltre un’ora, su tutti i chakra, partendo dal primo fino a quando lo sentirai equilibrato, passando poi al secondo, e così via.
      Dal secondo al sesto chakra, considera di lavorare sia sull’aspetto posteriore che anteriore del chakra. Ovviamente considerando la questione posturale, il giorno che lavori sull’aspetto posteriore, farai solo quello, ed il giorno dopo lavorerai su quello anteriore.
      Inoltre, quando passi al chakra successivo, mantieni posizionata la pietra del chakra precedente.
      Un caro saluto,
      Andrea

      Rispondi
      • 2 Luglio 2022 in 21:55
        Permalink

        Ciao Andrea, come sempre, grazie di cuore per entrambe le risposte.
        Non ho ancora cambiato cristallo, ma ora credo di essere pronta a farlo. Ho bisogno di andare avanti e in certo senso anche di accelerare dei processi di cambiamento che si stanno attivando. Ho deciso di seguire il tuo consiglio: cioè di lavorare con le pietre del sistema rombico (che nel test mi dato un risultato oltre 80%). Mi sono sentita orientata verso quest’idea io stessa, dopo il risultato del test e ho anche pensato che, forse, potrei abbinare insieme 1 cristallo del sistema Monoclino (nel test ho cmq superato il 60%)
        Per quanto riguarda i trattamenti non so dirti esattamente perché ma non mi sento pronta. Devi considerare che sto cercando di praticare Reiki; soprattutto per quel che riguarda l’auto-trattamento, (e vero che cosi tratto i Chakra solo dal lato anteriore). Non so, potrei iniziare provando a fare l’autotrattamento Reiki abbinando un cristallo che userei a questo scopo (con la centratura il tutto dura ca. 24 minuti), devo solo capire quale cristallo usare. Considera cmq che non sto facendo tutto da sola, da qualche mese, periodicamente, faccio dei ”trattamenti olistici” con un terapista molto bravo.
        X quel che riguarda i cristalli del sistema rombico mi sono procurata 2 Topazi azzurri e 2 Olivina-Peridoto (una razza e una burattata). Vorrei usare sicuramente il Topazio quindi commenterò nel post corrispondente per chiederti consigli su possibili abbinamenti. Grazie in anticipo. 🙂

        Rispondi
        • 13 Luglio 2022 in 19:46
          Permalink

          Ciao Maric,
          sono molto contento di questi sviluppi e del percorso fi guarigione che stai intraprendendo.
          Ti confermo che è un’ottima idea abbinare le pietre del sistema monoclino a quelle del sistema rombico.
          Un caro saluto,
          Andrea

          Rispondi
  • 5 Giugno 2022 in 20:09
    Permalink

    Ciao Andrea
    Come ti dicevo X ora propendo per il Crisoprasio, invece che X l’Amazzonite. Ma volevo chiederti cmq un consiglio, e per questo scrivo come intendo programmare il cristallo, spiegandone 1 po i ”motivi”:
    La mia programmazione consiste in 2punti collegati:
    prima di tutto riuscire ad esprimere ”pienamente” il mio potenziale creativo e portare (o riportare) al centro della mia vita la creatività. La creatività è sempre stata presente nella mia vita fin da bambina (ed è sempre stata Xme fonte di energia ”vitale”). Ma un po’ per scarsa autostima, un po’ per varie situazioni che mi hanno creato, (e mi creano) un ”senso di oppressione”, non ho mai avuto il coraggio di metterla pienamente a frutto. Per lungo periodo ho vissuto momenti di totale aridità creativa… e arrivo al è secondo punto della programmazione: vorrei ”liberarmi” da schemi mentali deleteri che mi accompagnano fin dall’infanzia e da influenza esterne nocive (ricollegandomi al senso di oppressione e alla carenza di autostima).
    Leggendo gli articoli dedicati ai 2 cristalli ho trovato diversi elementi in comune (creatività, autostima ecc); ma mi pare che X il Crisoprasio si parli anche di ”guarigione” in senso lato (spirituale, da traumi, ecc) e mi piace che influenzi pure il 2°Chakra (oltre che il 4° e 5°).
    La peculiarità, invece, che mi attira nell’Amazzonite è la ”determinazione”.
    Detto questo puoi darmi 1 consiglio?
    Non credo di poterle portare entrambe (non mi risulta siano compatibili). Se scelgo il Crisoprasio posso abbinarlo al Diamantino di Herkimer per rafforzarne il potere (come avevo fatto con la Sodalite)?
    Un altra idea è che, X un periodo di transizione, continui a portare la Malachite-Crisocolla e contemporaneamente inizi a portare il Crisoprasio.
    Se ritieni più efficaci altri abbinamenti o cristalli dimmi pure.
    Grazie, ti sono grata X qualsiasi consiglio mi darai. 🙂
    Maric
    PS dove parli delle ”Proprietà Chimiche e Fisiche” c’è scritto Quarzo Ialino non Crisoprasio

    Rispondi
    • 19 Giugno 2022 in 21:29
      Permalink

      Ciao Maric,
      per quanto riguarda l’abbinamento Crisoprasio e Diamantino di Herkimer, va benissimo.
      Puoi provare ad indossare insieme anche Crisoprasio e Amazzonite, in teoria non non dovrebbe darti problemi.
      Ti sconsiglio invece di abbinare il Crisoprasio con la Malachite-Crisocolla, perché sebbene possano essere combinate insieme, avverto una sensazione negativa in quanto l’abbinamento potrebbe essere troppo forte per te.
      Un abbinamento che invece mi viene in mente e che ti consiglierei è tormalina rosa con il quarzo rosa, per trattare i traumi.
      Grazie mille anche per la nota relativa all’articolo ”Proprietà Chimiche e Fisiche”, provvederò a correggerlo!
      Un caro saluto,
      Andrea

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.