Pietre Maschili e Pietre Femminili



(Articolo Aggiornato il 3 Agosto 2019)


Secondo il pensiero filosofico cinese del Tao tutto ciò che esiste possiede una natura duplice: maschile, logica e attiva (Yang) e una natura femminile, dolce, passiva (Yin) che devono trovarsi in equilibrio tra loro.

In noi esistono entrambi i tipi di energia e rispetto a quanto comunemente indicato, l’equilibrio del polo maschile e femminile non è dovuto dall’eccesso di energia maschile nell’uomo e di quella femminile nella donna, ognuno di noi ha un equilibrio interiore che non hanno nulla a che vedere con la mascolinità e la femminilità.

Alcuni cristalli possiedono un’energia più decisa e stimolante, spingono all’azione (potremmo definire quest’energia maschile), altri possiedono un’energia più dolce, introspettiva e calmante (femminile).

La differenza tra cristalli maschili o femminili è così importante e netta? No, infatti alcuni cristalli come l’Agata, il Quarzo Ialino, la Calcite Trasparente, la Celestina hanno la capacità di bilanciare i nostri aspetti maschili e femminili (yang e yin) e racchiudono entrambi i tipi di energia maschile e femminile o come la Rodocrosite che  lavora sulle emozioni ed equilibra entrambe le polarità yin/yang pur possedendo, secondo alcuni, un’energia yang.

Come si riconosce un cristallo maschile o femminile?

Secondo l’autore Drunvalo Melchizedek è possibile determinare il “sesso” di un cristallo in base alla sua struttura (indipendentemente dal tipo di pietra, ovvero un’Ametista potrebbe essere maschile o femminile) trovando la faccia più bassa dello stesso, quindi cercare la faccia più bassa seguente e via di seguito, come se fosse una spirale.

Se man mano che si sale lungo il cristallo le facce disegnano una spirale verso sinistra il cristallo è femminile, verso destra è maschile, se le facce si trovano più o meno alla stessa altezza (la differenza è minima) sono androgini.

È convinzione di altri invece che, specialmente negli esemplari di quarzo, un cristallo trasparente corrisponda a un cristallo di sesso maschile, mentre uno lattiginoso e opaco indichi il sesso femminile.

Alcune pietre come le Moqui Marbles o le Boji Stones, sono state identificate in maschili o femminili per via del loro aspetto (le sfere rugose sono considerate essere maschili, quelle lisce femminili), utilizzate insieme equilibrano entrambi i poli.

I Cristalli e le Pietre Maschili (Yang)

I cristalli maschili emettono energia yang e sono indicati per i disturbi che si manifestano sulla parte destra del corpo (o sinistra se mancini), sono indicati in caso di eccesso di emotività, sbalzi d’umore, necessità di chiarezza, eccessiva pigrizia e indolenza, timidezza, tendenza a non agire, quando ci lasciamo attraversare dagli eventi, non abbiamo coraggio e non sappiamo imporci o dobbiamo imparare a dosare e gestire le emozioni, scarso senso pratico, eccessiva spiritualità.

Solitamente i cristalli maschili hanno maggiore effetto se tenuti nella parte destra del corpo (sinistra se mancini).

I cristalli maschili non sono generalmente adatti in caso di eccessi di energia yang, come ad esempio scatti nervosi, eccessiva passionalità, irrequietezza, impulsività, esplosioni di rabbia e violenza, scarsa emotività, eccessiva razionalità, scarsa spiritualità ed eccessivo spiritualismo.

Alcuni cristalli sono considerati maschili non per la forma (come sopra spiegato), ma per il tipo di energia emanata: Quarzo Citrino, Granato, Onice Nera, Ossidiana Nera, Occhio di Tigre, Occhio di Falco, Azzurrite, Quarzo Rutilato, Diaspro Sanguigno, Corniola, Lapislazzuli, Legno Silicizzato, Quarzo Affumicato, Tormalina Verde, Sodalite, Pirite, Fluorite, Pietra del Sole, Ambra, Diaspro Rosso, Magnetite, Ematite, Ossidiana Nera.

I Cristalli e le Pietre Femminili (Yin)

I cristalli che emettono energia yin sono indicati per i disturbi che si manifestano sulla parte sinistra del corpo (o destra se mancini), sono indicati in caso di mancanza di empatia, scatti d’ira, aggressività, incapacità a stare fermi, arroganza, tendenza a dominare, impulsività, scarsa spiritualità, eccessivo senso pratico, quando abbiamo tagliato fuori la nostra parte emotiva o non siamo in grado di fare introspezione.

Solitamente i cristalli femminili hanno maggiore effetto se tenuti nella parte sinistra del corpo (destra se mancini).

I cristalli femminili non sono generalmente adatti in caso di eccessi di energia yin, come ad esempio pigrizia, eccessiva emotività, sbalzi d’umore, influenzabilità da parte degli altri, eccessiva riflessività, passività di fronte agli eventi, tendenza a sottomettersi, eccessiva introspezione, scarsa intraprendenza, eccessiva spiritualità e poca tendenza a stare coi piedi per terra.

Alcuni cristalli sono considerati femminili non per la forma (come sopra spiegato), ma per il tipo di energia emanata: Quarzo Rosa, Tormalina Rosa, Selenite, Pietra di Luna, Ametista, Kunzite, Malachite, Calcedonio Rosa, Agata Muschiata, Giada, Crisocolla, Turchese, Rodonite, Quarzo Latteo, Aragonite, Opale, Labradorite, Lepidolite, Larimar, Iolite, Acquamarina, Sugilite, Amazzonite.

L'Antico Segreto del Fiore della Vita - Prima Parte

L’Antico Segreto del Fiore della Vita – Prima Parte

Drunvalo Melchizedek

Compralo su il Giardino dei Libri

Quanto ti è piaciuto quest'articolo?
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]

Condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.