Cristalli Falsi, Artificiali e Imitazioni



(Articolo Aggiornato il 25 Luglio 2019)


 

Alcuni cristalli non sono naturali: vengono imitati o manipolati dall’uomo al fine di esaltarne la bellezza.

Ovviamente questi cristalli non presentano le stesse caratteristiche chimiche dei cristalli originali, pertanto non sono di nostro interesse per quanto concerne le applicazioni in cristalloterapia.

Per approfondimenti più dettagliato rimando ai siti di mineralogia al termine del post.

QUARZO CITRINO MADEIRA E QUARZO LIMONE

Trattasi di Ametista riscaldata, che acquista un colore tendente all’arancione.

Energeticamente parlando anche se viene imitato il processo naturale (il Quarzo Citrino si forma a una temperatura più alta dell’Ametista), si nota la differenza, in quanto il citrino vero ha un’energia più sottile e in sintonia con il 3° chakra rispetto al Citrino Madeira più densa.

Come riconoscerlo: colore aranciato a volte rossastro, prezzo molto basso (il Quarzo Citrino è abbastanza raro, pertanto difficilmente lo troverete a 2 €).

Esiste inoltre una varietà chiamata quarzo limone per via del colore giallo paglierino del quarzo (a volte chiamato Quarzo Lemon), ottenuta anche in questo caso tramite irraggiamento.

Anche in questo caso si sconsiglia l’acquisto.

 

 

 

OSSIDIANA NOBILE ROSSA, OSSIDIANA NOBILE BLU, OSSIDIANA NOBILE VERDE

Trattasi di vetri artificiali creati in laboratorio, non esistono varietà trasparenti di Ossidiana.

Solitamente i “giacimenti” dichiarati sono cinesi; l’unica Ossidiana Rossa non trasparente naturale è la varietà mogano.

 

 

AGATA FUCSIA, AGATA VIOLA, AGATA  BLU ELETTRICO, AGATA  VERDE

Le varietà fucsia e verde sono agate tinte con colori artificiali, l’agata blu non è da confondere con il Agata dal Pizzo Blu, da cui differisce per un colore uniforme (artificiale) blu scuro.

Trattasi di agate colorate con tinte artificiali.

 

 

TURCHESITE

Può essere magnesite o Howlite tinte di azzurro, vale quanto riportato precedentemente per il Quarzo Ialino, il turchese non costa poco, affidatevi a venditori esperti.

La Turchese vera ha un colore che varia dal verde-acqua all’azzurro, i falsi spesso presentano un colore blu elettrico o azzurro pallido.

Una seconda differenza è legata alle venature che nel turchese originale si presentano argentate e ben evidenti (in molti casi anche profonde), mentre nell’Howlite e nelle Magnesite queste sono superficiali, grigie e poco visibili.

A volte è sostituito dal Turchesoide, un insieme di avanzi e polvere di turchese, impastati nella resina.

QUARZO AFFUMICATO MORIONE

Trattasi di Quarzo Affumicato tendente al nero, scurissimo, irraggiato artificialmente: esiste anche in natura, per cui bisogna prestare attenzione agli esemplari provenienti dagli Stati Uniti.

I Quarzi irraggiati artificialmente possono essere scalfiti con l’unghia per via del trattamento subito che li indebolisce.

SELENITE GRIGIA

Anche questo è un prodotto artificiale dovuto alla decantazione di fluidi di lavorazione industriale che determinano questo colore nella Selenite (e nel gesso).

AQUA AURA

Trattasi di cristalli irraggiati ad altissime temperature, assolutamente artificiali, coperto con uno strato dorato.

PIETRA DEL SOLE

Il falso si riconosce dal colore rosso mattone coperto da puntini brillanti (dovuti alle inclusioni di ematite mescolata al vetro), la vera Pietra del Sole è di colore aranciato con venature bianche.

PIETRA DI STELLA

È la versione scura della pietra del Sole artificiale (anche chiamata Blue Goldstone), non fatevi ingannare dal fatto che vengono prodotti anche esemplari grezzi, sono artificiali.

CRISTALLI DI QUARZO LASER

I cristalli laser sono quarzi Maestro grezzi: quelli tagliati e lucidati senza imperfezioni non sono autentici.


LAPISLAZZULI

Pietra mediamente costosa, viene sostituita dalla Howlite tinta in blu.

GIADA

Per via dell’alto prezzo, in commercio è sostituita con una grande varietà di pietre verdi, dall’Avventurina più chiara alla Prenite, Agata, Fluorite e Serpentino: tutte pietre di prezzo molto inferiore.
La Giadeite è la giada vera e propria, un pirossene, mentre la Nefrite è il nome dell’altra pietra che si tende a a classificare come Giada, ma non è Giadeite. Costa molto meno della Giadeite, è una varietà di Actinolite.

AMBRA

L’Ambra ha un prezzo molto alto, viene perciò spesso imitata con l’ambroide una resina sintetica che non emana lo stesso profumo dell’ambra, con la plastica o con scarti d’ambra incollati tra loro.

È possibile verificare l’autenticità dell’ambra pungendola con uno spillo rovente: qualora emani il caratteristico profumo si potrà confermare l’autenticità della stessa, diversamente si avvertirà odore di plastica bruciata.

Avvicinando l’ambra ad una fiamma per pochi secondi emanerà profumo di resina e non subirà variazioni, la plastica diventa nera ed emana odore di plastica bruciata appunto.

In alternativa mescolare 23 g di sale con 200 ml di acqua calda, fate sciogliere completamente il sale e verificate: l’ambra galleggia, mentre il copale e l’ambra finta affondano.

Esiste anche il copale è un’Ambra non “matura”, molto meno costosa.

OPALITE

Spesso chiamata con nomi alternativi quali: TIFFAY STONES – OPALISED FLUORITE – PURPLE OPAL – STONE OF ETERNITY, trattasi nient’altro che di un vetro sintetico proveniente dalla Cina che ricorda un misto tra l’Opale Nobile e la Pietra di Luna (Adularia) con cui viene spesso confusa.

Si legge a riguardo che sia composta da Dolomite e che venga ritrovata con cristallo di Quarzo e Calcedonio, ma ovviamente sono informazioni false in quanto come indicato prima si tratta di un vetro artificiale

Opalite è anche il nome con cui viene chiamato l’Opale Comune che non presenza trasparenze o l’opalescenza (il fenomeno di rifrazione della luce tipico dell’Opale Nobile).

L'Arte di Curare con le Pietre

L’Arte di Curare con le Pietre
Michael Gienger

Compralo su il Giardino dei Libri

Quanto ti è piaciuto quest'articolo?
[Voti: 4    Media Voto: 5/5]

Condividi

10 comments

    1. Ciao io so’ che e’ stato ritrovato un esemplere di agata blu,e ovviamente ha un costo elevato! Ed e’ molto rara, e ovviamente nn ci sono in commercio sui banchi ,puoi trovare quelle colorate , mi dispiace sapere che L agata la mia preferita, ma in generale , le pietre vengano colorate contraffatte artificialmente, questa gente ha rovinato il mercato, a me nn importa il prezzo stimato dall uomo , che una vale di più’ dell altra, a me interessa L utenticita’, puo’ essere in agata che costa poco naturale è nello stesso tempo particolare e molto bella! Mi disgusta sapere tutto questo!

      1. Ciao Marianna,

        sono pienamente d’accordo con te, solo grazie alla conoscenza e alla consapevolezza riguardo i cristalli artificiali possiamo cambiare il mercato, oltretutto colorarli artificialmente compromette le proprietà terapeutiche delle pietre e dei cristalli.

        Non conoscevo quest’Agata Blu molto rara, hai per caso informazioni o link alle fonti a riguardo?

        Ciao e grazie per il tuo commento!

        Andrea

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.