Come Programmare i Cristalli


(Articolo Aggiornato il 13 Ottobre 2019)


 

Molti ritengono che il cristallo debba essere necessariamente programmato per funzionare adeguatamente; personalmente non condivido questa visione assolutista.

In base alla mia esperienza con i cristalli, trovo che la programmazione può essere necessaria ed efficace le prime volte che lavoriamo con un cristallo, ma diventa superflua dopo qualche tempo, in quanto i cristalli si adeguano alla nostra energia, sintonizzandosi con essa e riequilibrandola in maniera autonoma.

Ogni cristallo ha una determinata frequenza e una determinata struttura chimica e cristallina che gli permette di entrare in risonanza con alcuni aspetti del nostro essere e del Creato: questa legge è conosciuta come legge di simpatia o di risonanza (ovvero il simile attira il simile).

Per capire meglio la legge di risonanza, proviamo a mettere due violini vicini in una stanza, suonandone solo uno: le corde dell’altro strumento cominceranno a vibrare.

Con i cristalli avviene la stessa cosa e tramite la programmazione scegliamo quale aspetto del cristallo vogliamo far vibrare dentro di noi, quale vogliamo focalizzare e amplificare.

La programmazione consiste nella visualizzazione dell’immagine del risultato che vogliamo raggiungere, sorretta dalla volontà, che verrà amplificata e trasmessa al cristallo.

Prendiamo con la mano dominante il cristallo, facciamo il vuoto mentale e liberiamoci di tutte le emozioni che possono esserci di disturbo (come stress, ansia e disturbi), quindi chiudiamo gli occhi e visualizziamo una scena in cui raggiungiamo il nostro obiettivo (ad esempio mentre superiamo brillantemente un colloquio).

Sentiamoci come se avessimo già realizzato il nostro scopo e formuliamo mentalmente una frase al presente che descriva il nostro obiettivo (ad es. supero brillantemente e con sicurezza il colloquio di lavoro), facendo bene attenzione a non formulare frasi con negazioni o menzionando qualcosa che non vogliamo (non voglio fare brutta figura, voglio essere meno insicuro, ecc.).

A questo punto immaginiamo che ciò che abbiamo pensato e visualizzato viaggi tramite un raggio di luce bianca, partito dal punto che si trova in mezzo alle sopracciglia, alla base del naso (terzo occhio) e raggiunga il cristallo.

In caso di difficoltà a visualizzare le scene o la frase, possiamo aiutarci nella visualizzazione della frase o dello scopo da raggiungere, proiettando nella nostra mente una lavagna nera su cui scriveremo le nostre intenzioni con un gesso bianco.

Se vogliamo seguire un metodo più semplice, teniamo il cristallo in mano e concentriamoci sulle nostre intenzioni, sentiamo dentro di noi quello che vogliamo raggiungere e lasciamo che tutto avvenga spontaneamente: sarà la nostra volontà a guidare il cristallo.

In ogni caso è importante ricordare che, prima di lavorare con un cristallo, dobbiamo assicurarci che non esaurisca tutte le sue energie e che non accetti programmazioni al di fuori di quelle da noi suggerite.

Per evitare che il cristallo si devitalizzi per aver dato a fondo a tutte le sue energie, visualizziamolo avvolto in una luce bianca a forma di sfera e chiediamogli di preservare le sue stesse energie, quindi inviamogli tutto il nostro Amore e la nostra gratitudine.

Se il cristallo deve lavorare esclusivamente su di noi (quindi non è destinato a lavorare con altre persone), istruiamolo a riconoscere valide solo le nostre programmazioni, avvertendo il legame unico e indissolubile che esiste tra noi e lui.

Le Pietre raccontano

Le Pietre raccontano
Il mondo dei Cristalli spiegato a grandi e piccini
Ursula Dombrowsky

Compralo su il Giardino dei Libri

Quanto ti e' piaciuto quest'articolo?
[Voti: 3    Media Voto: 4.7/5]

Condividi

12 comments

  1. Uuuuh fantastico! ! Ancora non ho avuto tempo per dedicarle molte attenzioni e per capirla. .. oggi siamo stati alle grotte di frasassi e ho preso dei ciondoli fatti a prisma di quarzo ialino, quarzo citrino e fluorite. Sono meravigliosi e sentivo l&#39attrazione di pancia. .. ora vado immediatamente a leggere il post e a purificare i nuovi gioiellini <3

  2. Uuuuh fantastico! ! Ancora non ho avuto tempo per dedicarle molte attenzioni e per capirla. .. oggi siamo stati alle grotte di frasassi e ho preso dei ciondoli fatti a prisma di quarzo ialino, quarzo citrino e fluorite. Sono meravigliosi e sentivo l'attrazione di pancia. .. ora vado immediatamente a leggere il post e a purificare i nuovi gioiellini <3

  3. Buonasera Andrea, sono rimasta davvero colpita e affascinata da te e da questo meraviglioso blog fonte di passione e nozioni preziose. Ti ho trovato (potrei dire per caso, ma io non credo al caso 😉 ) perché oggi, prima ddi lasciare il paesino di montagna dove ero in vacanza col mio compagno, ho trovato su una bancarella una collana con un ciondolo tondo e piatto di onice circondato da una struttura di alluminio. .. sembra la luna nuova circondata da un alone di energia argento. L'ho purificata sotto un getto di acqua fredda e successivamente messa a terra vicino ad una rosa canina ( operazione mai fatta ed è stata una vera sorpresa scoprire questo metodo grazie a te! Per di più teniamo davvero molto al nostro giardinetto e in questo modo lo sento ancora più magico e partecipe 😀 ) ora approfittero di questa luna nuova (per di più successiva ad una tredicesima luna piena) per caricare questa piccolina… ed ora arrivo al motivo di queste tante parole scritte: spulciando nel blog non ho trovato nulla riguardo l'onice, hai consigli o flussi di pensiero per me? Sai dirmi qualcosa riguardo le sue capacità? Ho letto che gli antichi pensassero racchiudesse il cosmo <3 hai un profilo fb tramite il quale posso restare in contatto con te? Grazie della tua disponibilità. Ilaria

  4. Buonasera Andrea, sono rimasta davvero colpita e affascinata da te e da questo meraviglioso blog fonte di passione e nozioni preziose. Ti ho trovato (potrei dire per caso, ma io non credo al caso 😉 ) perché oggi, prima ddi lasciare il paesino di montagna dove ero in vacanza col mio compagno, ho trovato su una bancarella una collana con un ciondolo tondo e piatto di onice circondato da una struttura di alluminio. .. sembra la luna nuova circondata da un alone di energia argento. L&#39ho purificata sotto un getto di acqua fredda e successivamente messa a terra vicino ad una rosa canina ( operazione mai fatta ed è stata una vera sorpresa scoprire questo metodo grazie a te! Per di più teniamo davvero molto al nostro giardinetto e in questo modo lo sento ancora più magico e partecipe 😀 ) ora approfittero di questa luna nuova (per di più successiva ad una tredicesima luna piena) per caricare questa piccolina… ed ora arrivo al motivo di queste tante parole scritte: spulciando nel blog non ho trovato nulla riguardo l&#39onice, hai consigli o flussi di pensiero per me? Sai dirmi qualcosa riguardo le sue capacità? Ho letto che gli antichi pensassero racchiudesse il cosmo <3 hai un profilo fb tramite il quale posso restare in contatto con te? Grazie della tua disponibilità. Ilaria

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.