Come Attivare i Cristalli


(Articolo Aggiornato il 14 Gennaio 2019)


 

Dopo averli purificati dobbiamo attivare i cristalli: generalmente c’è un po di confusione riguardo l’attivazione, molti la confondono con la ricarica.

Per attivazione si intende il “risveglio” del cristallo, un processo utile per i cristalli giunti a noi da poco o quando non “lavoriamo” con loro da molto tempo (in tali casi il cristallo entra in uno stato di torpore e di inattività, lo sentiremo energeticamente scarico e la sua energia la potremmo avvertire come latente ma inattiva).

È come se avviassimo il motore di una macchina con un giro di chiave: grazie alla nostra energia riattiviamo il suo circuito energetico (e provochiamo la temporanea dispersione di elettroni dello stesso).

La procedura è molto semplice: prendiamo il cristallo in mano (possiamo scegliere quella che ci suggerisce l’istinto, personalmente vario a seconda della pietra), chiudiamo gli occhi e facciamo il vuoto mentale (immaginiamo la nostra mente come uno schermo nero che si libera di ogni immagine o pensiero si affacci).

Portiamo il cristallo all’altezza del cuore, ponendolo davanti allo sterno e lasciamo che da questo punto, sgorghi l’Amore per il cristallo, lasciamo fluire la nostra volontà di ringraziarlo per il suo donarsi senza riserve e fornirci supporto, riscopriamo l’Amore per il creato, sentiamo l’energia del cristallo, consideriamolo per un attimo come un essere vivente (sebbene ovviamente differente da noi), sentiamoci tutt’uno con l’Universo, lasciamo che avvenga.

Attivare il cristallo con le energie del cuore, ha il duplice effetto di caricare ulteriormente il cristallo di energie e sopratutto di aumentarne gli effetti in quanto amplificherà le nostre energie positive.

In alternativa possiamo tenere il cristallo in mano e visualizzare un fascio di luce dorata che parte dal punto situato in mezzo alle sopracciglia (conosciuto come terzo occhio) che attraversa il corpo e scende lungo il braccio, fino ad arrivare alla pietra, illuminandola e infondendole energia.

Tuttavia l’attivazione può avvenire anche con il calore corporeo, quindi una volta portata la pietra a contatto con il corpo si attiverà di conseguenza.

In particolare, quando si purifica o si ricarica una pietra con la terra, bisogna procedere poi con l’attivazione (basterà tenerla in mano per un minuto), poiché la terra rende la pietra “stordita” (come quando ci alziamo la mattina dal letto) e non risuona subito con la nostra vibrazione (tuttavia dopo averla tenuta a contatto con la mano si risveglia con l’imprinting della nostra vibrazione).


La Coscienza del Cristallo


La Coscienza del Cristallo
Christa Faye Burka


Compralo su il Giardino dei Libri 

Quanto ti e' piaciuto quest'articolo?
[Voti: 4    Media Voto: 5/5]

Condividi

17 comments

  1. Da circa 3 mesi mi sono trasferita all'estero per fare uno stage e concludere il mio percorso universitario. Oltre al semplice scopo accademico, ho sperato fortemente che potesse essere una buona finestra per guarire me stessa e cosi sembra essere stato. A pochi metri da dove lavoro, ho trovato un negozio di cristalli e data la casualità, ho deciso di andarci; Mi è stato dato un quarzo sciamano che avrebbe catturato dentro sè qualcosa che mi accompagnava dalla nascita. Mi piacerebbe poterle dare piu informazioni ma non mi sono stati svelati i dettagli del tutto purtroppo. Posso solo descriverle le sensazioni che ho avuto entrando la prima volta nel negozio, ovvero una forte compressione di energia verso il mio corpo con lieve perdira di equilibrio (oltre a un forte spavento), e quelle che ho avuto dopo aver portato il quarzo a casa, ovvero sprofondamento verso il terreno e una specie di sensazione di uscita. Dopo essere tornata a distanza di qualche settimana, mi è stata appunto constatata la presenza nel cristallo. Me lo hanno infagottato nella carta di alluminio con del riso. Adesso ce l'ho sul balcone accanto a una piccola pirite che tenevo al collo e che è esplosa (o cosi mi è sembrato) poco tempo fa. Ho comprato anche quella nel negozio e aveva uno scopo protettivo. Ora come ora non saprei cosa fare con il quarzo. Ho pensato a delle alternative quali portarmelo dietro a vita, o sotterrarlo in qualche bosco nella speranza che la Natura lo possa ripulire. Al negozio mi hanno parlato di riprogrammazione , che dubito potrò fare al momento dato l'elevato prezzo. Sento che non è una buona idea portarlo con me quando tornerò a casa a luglio una volta concluso lo stage per cui non ho proprio idea di come fare.Se fosse al mio posto che cosa farebbe? ps….ho notato un cambio di colore…da chiaro com'era nella foto appena preso è diventato poi giallino tetro. La ringrazio davvero tanto ☺

  2. Da circa 3 mesi mi sono trasferita all&#39estero per fare uno stage e concludere il mio percorso universitario. Oltre al semplice scopo accademico, ho sperato fortemente che potesse essere una buona finestra per guarire me stessa e cosi sembra essere stato. A pochi metri da dove lavoro, ho trovato un negozio di cristalli e data la casualità, ho deciso di andarci; Mi è stato dato un quarzo sciamano che avrebbe catturato dentro sè qualcosa che mi accompagnava dalla nascita. Mi piacerebbe poterle dare piu informazioni ma non mi sono stati svelati i dettagli del tutto purtroppo. Posso solo descriverle le sensazioni che ho avuto entrando la prima volta nel negozio, ovvero una forte compressione di energia verso il mio corpo con lieve perdira di equilibrio (oltre a un forte spavento), e quelle che ho avuto dopo aver portato il quarzo a casa, ovvero sprofondamento verso il terreno e una specie di sensazione di uscita. Dopo essere tornata a distanza di qualche settimana, mi è stata appunto constatata la presenza nel cristallo. Me lo hanno infagottato nella carta di alluminio con del riso. Adesso ce l&#39ho sul balcone accanto a una piccola pirite che tenevo al collo e che è esplosa (o cosi mi è sembrato) poco tempo fa. Ho comprato anche quella nel negozio e aveva uno scopo protettivo. Ora come ora non saprei cosa fare con il quarzo. Ho pensato a delle alternative quali portarmelo dietro a vita, o sotterrarlo in qualche bosco nella speranza che la Natura lo possa ripulire. Al negozio mi hanno parlato di riprogrammazione , che dubito potrò fare al momento dato l&#39elevato prezzo. Sento che non è una buona idea portarlo con me quando tornerò a casa a luglio una volta concluso lo stage per cui non ho proprio idea di come fare.Se fosse al mio posto che cosa farebbe? ps….ho notato un cambio di colore…da chiaro com&#39era nella foto appena preso è diventato poi giallino tetro. La ringrazio davvero tanto ☺

  3. Buonasera Andrea, Ho ricevuto da pochissimo delle meravigliose rune di lapislazzuli, sono fortemente attratta da questa pietra e sto studiando la storia delle rune. Le ho messe tutte insieme in un barattolo di vetro e poste su un letto di sale. La domanda è: l’effetto del sale coinvolgerà tutte e 25 le pietre o è preferibile procedere con un cristallo o pochi alla volta? Ti ringrazio e ti auguro un sereno 2018

  4. Ciao mi chiedevo una cosa… Ho letto quasi tutti i tuoi post riguardo alla purificazione, carica, attivazione e programmazione delle pietre, ma non saprei in che ordine eseguire tutte queste operazioni… Ad esempio:PRIMO PASSAGGIO —> ovviamente la purificazioneSECONDO PASSAGGIO —> sono in dubbio tra attivazione e ricarica energeticaPASSAGGIO FINALE —> suppongo la programmazione…Potrei avere chiarimenti in merito? Grazie!

  5. Ciao mi chiedevo una cosa… Ho letto quasi tutti i tuoi post riguardo alla purificazione, carica, attivazione e programmazione delle pietre, ma non saprei in che ordine eseguire tutte queste operazioni… Ad esempio:PRIMO PASSAGGIO —> ovviamente la purificazioneSECONDO PASSAGGIO —> sono in dubbio tra attivazione e ricarica energeticaPASSAGGIO FINALE —> suppongo la programmazione…Potrei avere chiarimenti in merito? Grazie!

  6. Ciao ho una pietra di quarzo rosa e una di ametista le tengo vicino al comodino perchè mi trasmettono serenità volevo chiederti qual è il metodo migliore per pulirle e ricaricarle ho visto nelle pagine precedenti ma non mi è chiaro se le dovo mettre nel sale, in una ciotola o esterna alla ciotola

  7. Ciao ho una pietra di quarzo rosa e una di ametista le tengo vicino al comodino perchè mi trasmettono serenità volevo chiederti qual è il metodo migliore per pulirle e ricaricarle ho visto nelle pagine precedenti ma non mi è chiaro se le dovo mettre nel sale, in una ciotola o esterna alla ciotola

  8. Vorrei sapere se posso purificare la pietra di luna in un vaso contenente pianta di timo in fase di luna crescente ( quanto 3 giorni bastano) e poi esporla per purificarla ai raggi della luna piena(1 sera)può andare bene?

  9. Vorrei sapere se posso purificare la pietra di luna in un vaso contenente pianta di timo in fase di luna crescente ( quanto 3 giorni bastano) e poi esporla per purificarla ai raggi della luna piena(1 sera)può andare bene?

  10. Salve una domanda generale, volevo sapere se anche chi sta vicino a chi tiene addosso i cristalli ne ha benefici….familiari

  11. Andrea,un grande grazie per il bellissimo servizio che stai dando tramite questo blog e con la presenza costante anche nei commenti! alta qualità, ci si accorge subito..Proprio oggi ho portato a casa il mio primo quarzo bianco (lavorato, a terminazione piramidale) "incastonato" in una collana di filo (spero si capisca il senso eheh). Un nuovo compagno di vita!Un carissimo salutoElio

    1. Mi fa infinitamente piacere Andrea, grazie ancora!Cmq mi sono confuso nel commento precedente, il mio nuovo Amico è un laser (in quel senso dicevo "a terminazione piramidale"..) di quarzo ialino. In ogni caso proprio domenica sono stato su una montagna unica (e magica..), il Montserrat (in Catalunya), e così "per caso" ho trovato una piccola pietra di quarzo bianco (con qualche altra componente, ma poca cosa) vicino a dove ci siam fermati a rinfocillarci.2 quarzi in 2 giorni, che weekend!Elio

  12. Ciao, oggi ho comprato una meravigliosa collana con un ciondolo di quarzo rosa. Per attivarlo dici che basta solamente il calore corporeo? È da qualche ora che lo indosso e volevo sapere se fosse utile attivarlo tenendolo in mano e mandandogli amore ecc nonostante il calore corpore o abbia già proceduto. Grazie, Alexandra.

  13. Ciao, oggi ho comprato una meravigliosa collana con un ciondolo di quarzo rosa. Per attivarlo dici che basta solamente il calore corporeo? È da qualche ora che lo indosso e volevo sapere se fosse utile attivarlo tenendolo in mano e mandandogli amore ecc nonostante il calore corpore o abbia già proceduto. Grazie, Alexandra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.