Cerchio Magico: Significato, Come si Apre e a Cosa Serve

Condividi Questo Articolo!

(Articolo Aggiornato il 10 Agosto 2022)


come aprire il cerchio magico
Foto di Pete Linforth da Pixabay

Cos’è il Cerchio Magico e il suo Significato

Se stai leggendo questo articolo probabilmente vuoi scoprire cos’è un cerchio magico e a cosa serve.

Il cerchio magico rappresenta la tua parte interiore e ti collega con le divinità, con l’universo (a seconda di come tu voglia definire una presenza divina superiore).

Quando crei un cerchio magico delinei nello spazio un perimetro sacro che ha la funzione primaria di proteggerti, ma che al contempo dà origine a un campo di forza che ti mette in collegamento con altri mondi.

Ti consiglio di tracciare il cerchio magico prima di effettuare qualsiasi incantesimo o operazione magica, anche il più semplice e soprattutto se sei all’inizio del tuo percorso.

Il cerchio magico ha anche la funzione di trattenere le energie positive e di attirare quelle magiche che saranno indirizzate con l’incantesimo che lancerai, creando un cambiamento nella realtà guidato dalla tua intenzione e dalla tua volontà.

Puoi provare anche dopo aver letto questo articolo, non preoccuparti non ci sono controindicazioni e se sbagli ricomincia dal punto in cui ti sei interrotto mantenendo la concentrazione e l’intenzione.

Vediamo ora come si crea un cerchio magico: in questo articolo quando parlo di “aprire” il cerchio magico si intende tracciarlo/crearlo. Quando invece parlo di chiusura del cerchio magico si intende il disfarlo/cancellarlo.

Ingredienti per Creare un Cerchio Magico

Puoi creare il tuo cerchio in vari modi e con vari materiali: puoi usare i cristalli, la tua energia, dei sassi, il sale, le candele, delle erbe, disegnare il cerchio sul pavimento con il gesso, ecc.

L’importante è che tu tracci la forma del cerchio che rappresenta il tuo io e la tua psiche, rappresenta uno spazio sicuro  e sacro in cui operare con sicurezza e al riparo da entità ed energie negative.

Per creare il cerchio magico avrai bisogno anche di oggetti simbolici che rappresentano i 4 elementi, io te ne suggerisco alcuni che sono facilmente reperibili: il sale per la terra, una candela per il fuoco, un bastoncino d’incenso per l’aria e l’acqua per l’omonimo elemento.

Come Tracciare i Confini del Cerchio Magico

Quando avrai scelto la stanza in cui creare il tuo spazio sacro, trova il nord (puoi usare anche la bussola del cellulare) e posiziona a nord la ciotola con il sale, ad est l’incenso (non accenderlo ancora), a sud la candela (preferibilmente bianca e al momento non accenderla) e a est un calice o un bicchiere con dell’acqua (possibilmente non di rubinetto, meglio se piovana o in bottiglia).

Fai alcuni respiri profondi, svuota la mente dai pensieri, quindi concentrati visualizzando un punto in mezzo alle tue sopracciglia sulla fronte (sesto chakra o chakra del terzo occhio).

Quando avrai accumulato abbastanza energia (sentirai una pulsazione, una pressione, un formicolio, caldo o freddo nel punto descritto poco fa), visualizza l’energia che da quel punto attraversa il collo, le spalle e il braccio della tua mano dominante, concentrandosi sulla punta dell’indice.

Partendo da nord visualizza questa energia azzurra uscire dalla punta del tuo indice fino a terra e compi tre giri in senso orario, terminando a nord.

Dopo aver tracciato il cerchio spostati al centro dello stesso.

Il cerchio dovrebbe avere un diametro non inferiore a 1,80 metri e una dimensione ideale di 3 metri, non preoccuparti se attraversa dei mobili o degli oggetti, non renderà meno efficace il tuo cerchio (traccia il tuo cerchio in modo che sia abbastanza ampio per contenere te stesso e i tuoi ingredienti magici).

In generale è sufficiente che la circonferenza del tuo cerchio sia ampio quanto la lunghezza delle tue braccia distese.

Se hai scelto di tracciare il tuo cerchio con cristalli, pietre, sale, farina o il gesso, puoi prima formare il cerchio con i materiali da te scelti e poi passare alla visualizzazione che ti ho descritto sopra.

sassi cerchio magico
Puoi usare sassi ed elementi naturali per creare il tuo cerchio magico, foto di diego da Pixabay

Chiamare gli Elementi nel Cerchio Magico

Dopo aver definito la circonferenza del tuo cerchio magico come indicato sopra puoi caricarlo con le energie degli elementi.

Girati verso nord, spargi un pizzico di sale a terra e pronuncia “consacro questo cerchio con il sale della terra“, prendi la ciotola, compi un giro in senso orario partendo da nord e finendo a nord e visualizza l’energia della terra entrare nel cerchio.

Dopo aver completato i tre giri, voltati verso est, accendi l’incenso e recita le seguenti parole: “consacro questo cerchio con l’aria profumata“, quindi prendi il bastoncino d’incenso e fai un giro completo del cerchio in senso orario (ovvero parti da est e finisci ad est), visualizza l’energia dell’aria entrare nel cerchio e donargli la sua energia.

Voltati verso sud, accendi la candela e dì: “consacro questo cerchio con il fuoco sacro“, quindi ripeti il giro orario iniziando e terminando rivolto verso sud, visualizza l’energia del fuoco entrare nel cerchio e donargli la sua energia.


Voltati verso ovest, versa alcune gocce d’acqua a terra e afferma: “consacro questo cerchio con l’acqua del cielo e dei fiumi“, ripeti il giro partendo e finendo da ovest con la coppa d’acqua in mano, visualizza l’energia dell’acqua entrare nel cerchio e donargli la sua energia.

Se preferisci puoi recitare anche questa formula: “Io ti evoco grande cerchio del potere, perché tu sia il mio confine tra il mondo degli uomini e quello degli spiriti: un luogo d’amore perfetto, fiducia, pace e gioia che contiene il potere che evoco in te. Chiamo gli elementi dell’Est, del Sud, dell’Ovest e del Nord perché mi assistano nella consacrazione. Nel nome degli Dei io ti evoco, grande cerchio del potere!“.

Batti la mano a terra visualizzando il cerchio chiudersi sopra e sotto di te assumendo la forma di una sfera di energia azzurra luminosa.

Complimenti, hai tracciato il tuo primo cerchio magico!

Senti le tue sensazioni e percepisci il cambio di densità e pressione dell’aria, nota se senti una corrente elettromagnetica, elettrica statica, una sensazione di calore o di fresco, ti aiuterà a riconoscere la tua energia e distinguerla da quella degli altri.

Quando ti trovi all’interno del tuo cerchio potresti sentirti come se diventassi fisicamente più grande, sentirti più piccolo come se stessi rimpicciolendo o avvertire sensazioni simili, non preoccuparti è una fenomeno che può accadere.

Se per qualsiasi motivo devi uscire dal cerchio prima di averlo chiuso (ovvero quando al termine del tuo rito magico devi disfare il cerchio che hai creato), visualizza un’apertura nella tua bolla, come se tagliassi uno spicchio che ti permette di passare.

Partendo da un punto a terra con la punta dell’indice della mano dominante disegna una curva alta e stretta che ti permetta di uscire (parti da sinistra a destra), come se uscissi da una tenda da campeggio.

Quando rientri nel cerchio richiudi questa porta appena creata ripetendo il gesto sopra indicato, ma in senso contrario (da destra a sinistra) e visualizzando la bolla che si richiude.

Entrare e uscire dal cerchio magico ne indebolisce la struttura, cerca di evitare di attraversarlo troppo spesso e assicurati di avere tutti gli ingredienti del rito con te prima di iniziare.

Ricorda che l’intenzione e la visualizzazione dirigono e comandano sull’energia magica e psichica, per questo motivo è importante mantenere la concentrazione e visualizzare ciò che fai.

Chiusura del Cerchio

Al termine dell’incantesimo dovrai restituire l’energia del cerchio alla Terra e all’Universo.

Percorri in senso antiorario il cerchio partendo da nord con l’indice della mano che punta verso terra (come quando indichi qualcosa) e visualizza l’energia della sfera rientrare nel tuo dito della mano dominante (con cui avevi tracciato prima il cerchio).

Recita la seguente formula magica: “Ringrazio l’Universo per questo cerchio e rinvio l’energia da dove proviene. Questo cerchio è aperto, ma non spezzato “, quindi batti un piede a terra e riporta l’attenzione alla realtà quotidiana e materiale.

Le formule sopra indicate sono tratte dai seguenti libri:

Il Grande Libro della Magia Bianca Il Grande Libro della Magia Bianca
I segreti delle vere streghe: l’arte di attirare influenze positive
Eric Pier Sperandio

Compralo su il Giardino dei Libri

Giovani Streghe Giovani Streghe
Magia per una nuova generazione
Silver Ravenwolf

Compralo su il Giardino dei Libri


Condividi Questo Articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.